A Montaletto il 2020 inizia con il porta a porta integrale: 106 utenze coinvolte

Dal 7 gennaio la raccolta rifiuti sarà fatta a domicilio per ogni tipologia di scarto

PAP 2Per 62 imprese e 44 famiglie cervesi il 2020 si aprirà con  la modifica delle modalità di raccolta rifiuti con una maggiore attenzione richiesta da Hera per la differenziata. Le 106 utenze coinvolte nella zona artigianale-industriale di Montaletto, dove dal 7 gennaio sarà introdotto il porta a porta integrale: raccolta a domicilio di tutte le tipologie di rifiuti.

Le utenze coinvolte sono state contattate da metà dicembre in poi da tutor incaricati e formati da Hera che hanno consegnato alle famiglie  il materiale informativo e il kit per il porta a porta, mentre alle attività sono stati consegnati i contenitori più idonei alla raccolta definiti assieme ai titolati durante il sopralluogo di censimento, in base alle caratteristiche di ogni singola azienda.

COOP SAN VITALE MRT TEODORIGO 26 10 – 08 11 20

Nel caso in cui non sia stato possibile fare la consegna a domicilio, si può ritirare il kit alla stazione ecologica (centro di raccolta) sulla statale Adriatica (loc. Bassona), aperta il lunedì-mercoledì-venerdì dalle 11.30 alle 17.30 e il martedì-giovedì-sabato dalle 8.30 alle 14.30, o in quella di via Traversa (loc. Pisignano), aperta il lunedì e mercoledì dalle 8.30 alle 14.30e il sabato dalle 11.30 alle 17.30. Inoltre, sempre nei centri di raccolta, le famiglie possono ritirare gratuitamente la compostiera, per ridurre i rifiuti prodotti. La compostiera consente di trasformare il rifiuto organico in terriccio per migliorare la fertilità del terreno che si può quindi riutilizzare a Km0. L’utilizzo della compostiera o di una concimaia inoltre da diritto a sconti significativi sulla bolletta TARI (per il 2019 5 euro o 10 euro rispettivamente per abitante/anno).

La modifica del sistema rientra nella strategia per aumentare le percentuali di differenziata in provincia. Va ricordato infatti che alla fine del 2018 era arrivata al 55,9 percento con un aumento dell’1,1 percento rispetto all’anno precedente. Un risultato però ben al di sotto della media regionale del 68 percento e che infatti lasciava Ravenna all’ultimo posto per differenziata tra le nove province dell’Emilia-Romagna. E ancora più distante da quel 73 percento fissato come obiettivo per il 2020 dal Piano regionale di gestione dei rifiuti (Prgr) che invece è già stato raggiunto da tre province (Ferrara, Parma, Reggio Emilia). Anche il forese del comune di Ravenna è stato coinvolto da una riorganizzazione partita a maggio 2019 che ha già mostrato i suoi frutti: la raccolta differenziata è passata dal 46 percento all’82 in sei mesi.

Per eventuali richieste di chiarimenti sull’avvio dei nuovi servizi è possibile contattare il numero verde dedicato 800.862.328 o scrivere alla mail dedicata: differenziatacervia2021@gruppohera.it. Per informazioni e segnalazioni sono inoltre disponibili l’apposita sezione del sito www.gruppohera.it e l’app di Hera Il Rifiutologo, scaricabile gratuitamente per iPhone/iPad e Android su www.ilrifiutologo.it.

REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB MID1 26 10 – 11 11 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20