Temperature miti e in collina germogliano gli albicocchi. Ora si temono le gelate

Coldiretti: «Le compagnia assicurative devono aprire la campagna assicurativa contro gelate tardive»

Attachment 2020 02 04T161133.616Venti gradi in collina e albicocchi in fiore: nonostante sia febbraio la primavera anticipata, come ormai capitato spesso negli ultimi inverni, ha fatto germogliare gli alberi da frutto in anticipo. Non una buona notizia per gli agricoltori, preoccupati per le future gelate che danneggeranno le piante e il raccolto.

«Queste temperature alte rispetto alla media stagionale stanno mettendo in difficoltà la natura – afferma Nicola Grementieri, frutticoltore di Casola Valsenio e Presidente Coldiretti per il Comprensorio dell’Alto Faentino – con gli albicocchi già fioriti e il rischio di una brusca inversione termica da qui a pochi giorni – prosegue l’imprenditore agricolo – temiamo seriamente per la salute delle piante e quindi anche per ciò che sarà dei nostri raccolti e del nostro reddito». Il preventivato arrivo di un flusso di aria fredda ed instabile, associato ai venti forti che già in queste ore stanno interessando le zone collinari – sottolinea Coldiretti – potrebbe infatti innescare gelate notturne con un inevitabile choc termico per le piante tale da provocare ingenti danni.

CONAD VINI PETER ZEMMER MRT 17 – 28 02 21

Il clima pazzo è in grado di azzerare in pochi attimi gli sforzi degli agricoltori con perdita della produzione e costi supplementari da sostenere per riseminare e ripiantare. «Riteniamo quindi necessario sollecitare ancora una volta le compagnia assicurative affinché aprano la campagna assicurativa contro gelate tardive, brina, pioggia e vento forte. Questi tentennamenti, tanto più che è previsto che debbano trascorrere 13 giorni tra la firma dell’assicurazione e l’effettiva copertura assicurativa delle colture, conclude Coldiretti, non sono più tollerabili».

SPI CGIL CAMPAGNA TESSERAMENTO BILLB 01 02 – 07 03 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 28 02 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 28 02 21