Post alluvione: sedici persone delle Cab di Ravenna assunte da quella di Cesena

Le cooperative in provincia hanno perso più di 6mila ettari di coltivazioni. I lavoratori si occuperanno della selezione del girasole da seme

Sede Cac

Sede Cooperativa Agricola Cesenate

Le Cooperative Agricole Braccianti (Cab) della provincia di Ravenna sono state tra le imprese più colpite dall’alluvione di maggio, con 6.150 ettari di coltivazioni sommerse e migliaia di giornate di lavoro perse per i soci. Per mitigare la situazione e aiutare i soci e i lavoratori delle Cab a limitare il danno, la Cooperativa Agricola Cesenate ha deciso di assumere sedici persone provenienti da quelle realtà.

Il compito a cui sono stati destinati i nuovi assunti, sotto la direzione dei tecnici di Cac, è la selezione del girasole da seme, una coltura importantissima per il gruppo sementiero. L’attività consiste nell’individuare e togliere dal campo le piante non adatte (fuori-tipo e femmine fertili), con lo scopo di garantire la massima purezza della varietà possibile, in modo conforme alle indicazioni produttive.

Campo Girasoli CacIl lavoro, della durata di circa tre settimane, viene svolto negli appezzamenti compresi fra le province di Bologna, Ravenna e Ferrara, un triangolo in cui vi è grande concentrazione di colture di questo tipo. Le cooperative braccianti coinvolte sono Agrisfera e Cab Massari e il personale impiegato è quasi completamente femminile (15 donne e un uomo).

In queste settimane, Cac registra un forte picco nel fabbisogno di manodopera, vista la quantità di ettari dedicati alle sementi in moltiplicazione. Questa necessità si accavalla con l’inizio delle lavorazioni in stabilimento, cosa che impedisce a Cac di far fronte alla selezione in campo solo con personale proprio, tuttavia si incrocia positivamente con l’esigenza di garantire giornate (e quindi lavoro e reddito) a soci e lavoratori delle Cooperative Agricole Braccianti.

«Siamo felicissimi di questa collaborazione – ha affermato il presidente di Legacoop Romagna Paolo Lucchi -, con cui le Cooperative dimostrano ancora una volta il loro spirito di solidarietà e di resilienza di fronte alle difficoltà. In questo modo le Cab hanno a disposizione una soluzione concreta per aiutare i loro soci e lavoratori, mentre la Cooperativa Agricola Cesenate ha a disposizione manodopera specializzata per un momento delicato di un’attività fondamentale per il settore sementiero».

«La selezione del girasole è un lavoro delicato e prezioso – ha dichiarato il presidente di Cac, Giovanni Piersanti – che richiede competenza e attenzione. Sappiamo che le persone impiegate hanno un ottimo livello di competenza e sapranno fare un ottimo lavoro, contribuendo alla qualità delle sementi e alla crescita del gruppo».

«La Romagna è ormai un’eccellenza mondiale del comparto sementiero, le Cab dedicano a questo oltre il 40% dei loro 12mila ettari di terreno — ha spiegato Giovanni Giambi, direttore di Agrisfera — e intendono continuare a dare un contributo per rafforzare ulteriormente la filiera cooperativa sementiera locale».

CENTRALE LATTE CESENA BILLB GELATI 20 – 27 06 24
RFM 2024 PUNTI DIFFUSIONE AZIENDE BILLB 14 05 – 08 07 24
CONAD INSTAGRAM BILLB 01 01 – 31 12 24