“Make that change“: danza e canzoni contro il bullismo

Alla sala Strocchi, sabato 28, va in scena lo spettacolo ideato da Fulvia Di Pasquale

musicl make that changeDebutta sabato 28 marzo, alle 21, alla sala Strocchi di via Maggiore, lo spettacolo Make that change, uno show in forma di musical che alterna brani recitati, danza e canzoni, con una band dal vivo, tutto dedicato al tema del bullismo, nella forma più nota della prepotenza e della discriminazione a scuola, fra compagni, ma anche in quella, sempre più frequente, che dilaga su internet, nei social network e sulle chat dei più giovani.

Fulvia Di PasqualeL’ideazione e la direzione artistica della messa in scena è di Fulvia Di Pasquale, 25 anni, nata negli Stati Uniti da genitori di origini italiane, poi trasferita con la famiglia a Ravenna appena bambina. Lo spettacolo è di fatto un’opera collettiva amatoriale che si avvale di collaboratori e di un cast di giovani e di adolescenti. L’autore dei testi e della sceneggiatura è Biagio Barbarino, 21 anni; la regia è di tre ragazze (due di loro hanno appena vent’anni), poi c’è una rock band di cinque elementi, formata per l’occasione, che eseguirà cover di Demi Lovato, Lady Gaga, Pink – ma anche un brano originale – che costituiscono l’ossatura musicale dello spettacolo. Oltre una ventina i giovanissimi artisti in scena, fra attori, ballerine e cantanti che hanno in media fra i 17 e i 18 anni e in parte provengono dall’esperienza della ravennate Accademia del Musical.
«In tutto collaborano una trentina di persone – spiega Fulvia Di Pasquale – che coordina un po’ tutto il gruppo, è cantautrice e dirige un coro vocale  –. Quello che presenteremo è solo un atto di uno show più ampio che è stato allestito in una prima versione, al teatro di Cervia lo scorso anno, e che nei prossimi mesi speriamo di metterlo in scena nella sua completezza, con altre canzoni inedite, Il nostro sogno sarebbe portarlo sul palcoscenico dell’Alighieri».

musical Make that change«Il tema del bullismo – rivela la direttrice artistica – nasce dal fatto che anch’io, fin dai primi anni dopo il mio arrivo a Ravenna, sono stata bersaglio di discriminazioni e prese in giro da parte dei miei compagni di scuola. Con il nostro spettacolo cerchiamo di dialogare con i nostri coetanei di fare capire che si può convivere, stare assieme, divertirsi, creare, senza sopraffare o maltrattare gli altri. Il nostro evento aderisce al progetto dell’associazione culturale Incanta – conclude Fulvia – che ha indetto per il prossimo 5 aprile la seconda Giornata Nazionale dell’Ac­coglienza per promuove i valori della solidarietà, della reciprocità, della speranza, della bellezza dell’arte e del cantare insieme».

ESP AREA PLUS – HOME BILLB MID FISSO 22 11 – 08 12 21
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 – 31 12 21
RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21