Posata la prima pietra della nuova struttura sulla spiaggia per disabili gravi

Alla presenza anche della ministra Locatelli. Lavori da 1 milione di euro per 30 postazioni, bagni, uffici, sala polivalente

C’era anche la ministra per le Disabilità, Alessandra Locatelli, oggi (12 febbraio) a Punta Marina per la posa della prima pietra del progetto “La spiaggia dei valori”, tra i pochi di questo genere in Italia.

Si tratta di un’iniziativa dell’associazione Insieme a Te, che dal 2018 allestisce una struttura temporanea estiva sul litorale di Punta Marina Terme per permettere la fruizione della spiaggia e la balneazione a persone con gravi disabilità motorie, sensoriali, intellettive. L’anno scorso l’associazione si è aggiudicata, tramite bando pubblico del Comune di Ravenna, la concessione demaniale ventennale dell’area per la realizzazione di uno spazio polivalente, destinato ad attività rivolte a persone con disabilità e agli accompagnatori.

La nuova struttura, che sarà operativa già nell’estate 2024, rientra nel progetto “In Emilia-Romagna c’è una vacanza per me”, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna grazie a uno stanziamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ministero per le disabilità sul Fondo per l’inclusione delle persone con disabilità.

Il Comune di Ravenna è partner di questo progetto assieme agli altri Comuni della costa emiliano-romagnola, a Cerpa Italia Onlus e ad Apt Servizi.

La nuova struttura prevede la realizzazione di diciotto postazioni riservate, adeguatamente distanziate e coperte da gazebo, e di dodici postazioni sotto l’ombrellone, attrezzate ad ospitare persone con disabilità motoria totale (tetraplegia) o con esiti da malattie neurodegenerative (come Sla e affini) e gli accompagnatori; bagni accessibili; aree dedicate ai volontari; uffici; aree comuni; una sala polivalente per le attività di volontari e ospiti e per iniziative pubbliche di sensibilizzazione. La permanenza per gli ospiti con disabilità sarà gratuita.

Il progetto è stato denominato la “Spiaggia dei valori” perché le diciotto postazioni verranno dedicate a diciotto valori fondanti dell’associazione: Amore, Fede, Solidarietà, Ascolto, Generosità, Vita, Resilienza, Libertà, Prendersi Cura, Serenità, Collaborazione, Amicizia, Speranza, Altruismo, Impegno, Gratitudine, Famiglia, Inclusione.

Per la realizzazione del progetto si prevede un costo di circa 1 milione di euro, dei quali 135mila coperti con finanziamento dai fondi Pnrr.

Al momento sono state già ricevute o già deliberate donazioni da privati e aziende per circa il 60 percento del totale, è inoltre attiva una campagna di crowdfunding dedicata sul sito www.insiemeate.org, per la raccolta della cifra necessaria a coprire tutte le rimanenti spese.

Per la gestione ordinaria della struttura si prevedono costi annuali per circa 120mila euro.

I lavori di costruzione della struttura sono iniziati il 5 febbraio, il termine è previsto entro fine giugno. L’inaugurazione è fissata per il 9 luglio alle ore 20, giorno in cui si ricorda Dario Alvisi, faentino affetto da Sla, fondatore dell’associazione Insieme a Te, il cui sogno era quello di creare appunto una struttura attrezzata e assistita che consentisse la balneazione ad ospiti affetti da ogni tipo di invalidità. Grazie al contributo di tanti sostenitori, l’associazione nel tempo è cresciuta e ha acquistato sussidi e attrezzature di supporto e ha continuato ad accogliere gratuitamente centinaia di persone nella propria struttura balneare attrezzata e assistita anche attraverso l’aiuto di centinaia di volontari. Dal 2018 sono stati infatti accolti oltre 1.000 ospiti supportati da più di 1.600 volontari. Allo stabilimento, nel 2022 si è affiancata la gestione di 7 appartamenti accessibili destinati all’accoglienza degli ospiti della spiaggia e dei loro familiari.

«Ringrazio Debora Donati (la vedova di Dario Alvisi, nonché presidente dell’associazione ndr) e tutte le persone che hanno reso possibile questo bellissimo progetto – ha dichiarato la ministra Locatelli -. L’accessibilità universale è uno dei principi cardine della convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità e lavorare in sinergia, come è stato fatto con “Il mare insieme a te – La spiaggia dei valori” è fondamentale per assicurare ad ogni persona la possibilità di muoversi, spostarsi, vivere il proprio tempo libero e soprattutto poter essere felice. Il punto di forza di questo progetto non è solo quello di poter garantire l’accessibilità fisica alle strutture balneari ma in particolare il coinvolgimento di ragazzi e giovani studenti che con la loro attività di volontariato potranno accogliere, assistere e supportare le persone che fruiranno della spiaggia. Sono davvero felice di sostenere questo progetto e mi auguro possa diventare un modello virtuoso per molti altri nel nostro Paese».

«Oggi è un giorno speciale – ha dichiarato il sindaco Michele de Pascale -, raggiungiamo con grande soddisfazione una tappa importantissima di un viaggio cominciato diversi anni fa e fortemente voluto da questa amministrazione. Quando siamo partiti avevamo l’ambizione di rendere la nostra spiaggia e la sua bellezza accessibile veramente a tutti e di poter offrire servizi dedicati e momenti di gioia e serenità anche alle persone con disabilità e alle loro famiglie. Da quest’anno grazie alla nuova struttura, potremo concretizzare l’aspirazione di rendere questo servizio stabile: ci troviamo davanti ad uno dei pochi esempi di questo tipo nel nostro Paese. Voglio ringraziare di cuore l’associazione Insieme a te e tutti i volontari per il loro lavoro prezioso e appassionato e tutte le istituzioni coinvolte, che hanno da sempre creduto in questo progetto e che con grande spirito di collaborazione ne hanno permesso la realizzazione».

CGIL BILLB TESSERAMENTO 01 – 10 03 24
CONSAR BILLB 01 – 10 03 24
CONAD INSTAGRAM BILLB 01 01 – 31 12 24