Ecco la “nuova” Olimpia Teodora. «Sarà una società legata soprattutto al territorio»

Volley A2 femminile / Presentato l’organigramma societario, con presidente De Lorenzi («Bello essere testimoni del coronamento di un sogno»), vice-presidente Carnevali e tra i consiglieri Bonitta. Tra quattro giorni l’esordio in campionato con il marchio Conad sulle maglie. A breve verranno resi noti i dettagli della campagna abbonamenti

Presentaz Olimpia Teodora

Da sinistra, il coach Simone Angelini, il capitano Lucia Bacchi, il vice-presidente Raimondo Carnevali, il presidente Paolo De Lorenzi, l’assessore Roberto Fagnani ed Enrica Mancini della Conad Cia

E’ ufficiale: oggi, mercoledì 4 ottobre 2017, è nata la “nuova” Olimpia Teodora. Si tratta di un capitolo storico per la pallavolo femminile ravennate, un passo annunciato da tempo di cui si attendeva solo il sigillo finale. A farlo, tra sorrisi non di circostanza e una palpabile soddisfazione generale nella sede appena inaugurata della società, sono i dirigenti dei due club che hanno dato vita a un sodalizio la cui squadra tra soli quattro giorni inizierà la sua avventura nel difficile campionato di Serie A2. E a Montecchio Maggiore, in Veneto, domenica le ragazze del tecnico Angelini scenderanno in campo con il marchio Conad sulle maglie, con l’obiettivo di conquistare i primi punti della stagione contro le vicentine della Ramonda.

FAMILA – HOME MRT2 14 – 20 11 19

Una unione, quella tra Olimpia e Teodora, che è il frutto di un lungo e difficile dialogo condotto prima e dopo le promozioni delle due squadre, capaci entrambe di compiere il grande salto attraverso i playoff di Serie B1. La nuova società all’interno dei suoi vertici racchiude quindi le persone che in questi mesi hanno trovato l’intesa finale, su tutti il presidente Paolo De Lorenzi, e il vice-presidente Raimondo Carnevali, che nel consiglio di amministrazione saranno affiancati da Fabio Fraternali, Giuseppe Iuffrida e soprattutto da Marco Bonitta, attuale direttore generale del Porto Robur Costa.

A incoraggiare da sempre la nascita dell’Olimpia Teodora, e cioè dall’inizio del suo mandato di assessore allo Sport, è Roberto Fagnani, che non nasconde la sua grande gioia per il grande passo appena compiuto. «Oggi è una giornata storica, perché non solo presentiamo l’unione di due importanti realtà capaci nella scorsa stagione di conquistare degli importanti successi, ma perché soprattutto riportano Ravenna nella pallavolo che conta, in A2. La nostra città ha nel suo Dna questo sport ed è conosciuta in tutto il mondo per le sue vittorie, al punto che qualche mese fa l’ho battezzata “Volley City”. Non è mai facile realizzare una fusione e presentarsi ai blocchi di partenza del torneo con una unica squadra porterà un entusiasmo ancora maggiore».

Maglia Conad

La bozza delle maglie della Conad Olimpia Teodora per il campionato

Viaggiano sulla stessa lunghezza d’onda di Fagnani i due maggiori dirigenti dell’Olimpia Teodora. «È bello essere testimoni del coronamento di un sogno – racconta il presidente, l’imprenditore ravennate Paolo De Lorenzi – la cui realizzazione è cominciata il 9 maggio scorso, giorno del primo incontro tra i dirigenti delle due società. Siamo arrivati un po’ lunghi, con il campionato che sta per cominciare, ma l’importante è avere superato tutti gli ostacoli. In questa stagione la squadra si chiamerà Conad Olimpia Teodora e avrà un forte legame con il territorio. Prima di tutto nel suo organico ci sono già quattro ragazze di Ravenna, in secondo luogo sarà sempre a stretto contatto con il settore giovanile. Per capire quale sia il potenziale della nostra città, solo mettendo assieme Olimpia e Teodora si arriva a cinquecento ragazze tesserate. Dobbiamo trovare ancora l’accordo per unire i vivai, ma già da quest’anno la speranza è quella di scendere in campo con una Under 18 unica». «Il mio primo ringraziamento va ad Alfa Garavini – aggiunge il vice-presidente Raimondo Carnevali – perché senza di lei Olimpia e Teodora non esisterebbero. Il volley è uno sport molto sentito a Ravenna ed è giusto riportare la città al suo naturale livello. C’è voluta tanta voglia e tanta pazienza per riuscire a raggiungere a una fusione delle due società, le cui sinergie e collaborazioni ci serviranno anche per ottimizzare le risorse economiche in un periodo in cui le disponibilità finanziarie non sono così elevate».

Ad affiancare la neonata società ravennate ci sarà uno sponsor importante come la Conad Cia, in rappresentanza della quale parla Enrica Mancini. «Si rinnova la collaborazione storica con Ravenna ed è con grande soddisfazione che manteniamo il nostro impegno sul territorio. Si tratta di un progetto in cui crediamo e investiamo e fin da subito siamo stati sostenitori dell’unione tra le due società. Per noi sarà un orgoglio vedere il nostro marchio sulla maglie della squadra».

Per quanto riguarda il discorso tecnico è l’allenatore Simone Angelini, ravennate doc, a presentare gli obiettivi: «Innanzitutto, guarderemo una partita alla volta. Per prima cosa dovremo pensare a conquistare più punti possibili per salvarci, poi in un certo momento della stagione vedremo se si potrà puntare anche a qualcosa di più. Non dobbiamo dimenticare che la Serie A2 sarà molto impegnativa, sia per la qualità delle formazioni avversarie, sia per le difficoltà logistiche che propone, con trasferte in tutte le parti di Italia, dalla Sicilia al Piemonte, passando dalla Calabria alla Sardegna e giocando molto spesso anche il mercoledì». Il capitano, Lucia Bacchi, esprime infine la sua gioia per «giocare finalmente a Ravenna, città dove ho preso casa già quattro anni fa. Aspettavo il momento giusto e questo alla fine è arrivato. Qui si respira volley e aiuterò le ragazze più giovani a esprimersi al meglio: sono sicura che alcune di loro potranno dare tanto in tempi anche abbastanza brevi. In campionato non dobbiamo porci limiti, con l’unico obiettivo di migliorarci di gara in gara. Speriamo che vengano tanti ravennati a tifare per noi al Pala Costa».

Campagna abbonamenti Nei prossimi giorni verranno resi noti i dettagli della campagna abbonamenti. La tessera sarà valida per le sedici gare casalinghe e avrà i seguenti costi: 100 euro intero, 80 ridotto, 50 minorenni da 12 a 17 anni. Questi, invece, i costi dei singoli biglietti: 10 euro intero, 8 ridotto, 5 minorenni, ingresso gratuito per gli Under 11. La prima partita interna della Conad sarà anticipata a sabato 14 ottobre: al Pala Costa Bacchi e compagne affronteranno Chieri (fischio d’inizio alle ore 20.30).

Stasera test con Cesena Questa sera, alle 21 al PalaCosta, è in programma l’ultima amichevole del precampionato dell’Olimpia Teodora, che sfiderà il Volley Club Cesena, squadra che parteciperà al prossimo torneo di Serie B1.

LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19
RAVEGAN HOME BILLB 11 – 24 11 19
BRONSON TRANSMISSIONS BILLB MID2 16 – 23 11 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19