La Bunge cala il poker di vittorie al De André spazzando via in tre set la BCC

Volley Superlega / Trascinata dall’mvp Diamantini e da Orduna, la squadra di Soli si aggiudica le prime due frazioni senza affanni e la terza in rimonta, spezzando tra l’altro anche il tabù Castellana Grotte, contro cui negli anni passati aveva sempre perso

Ravenna-Castellana Grotte 3-0
(25-19, 25-19, 25-23)
BUNGE RAVENNA: Orduna 6, Marechal 10, Diamantini 9, Buchegger 14, Poglajen 15, Vitelli 2, Goi (L); Raffaelli. Ne: Georgiev, Pistolesi, Mazzone, Marchini, Gutierrez. All.: Soli.
BCC CASTELLANA GROTTE: Hebda 7, Ferreira Costa 4, Paris 2, Moreira 7, De Togni 6, Tzioumakas 7, Cavaccini (L); Canuto, Garnica. Ne: Cazzaniga, Pace (L), Zauli, Rossatti, Ferraro. All.: Lorizio.
ARBITRI: Goitre di Torino e Tanasi di Siracusa.
NOTE – Ravenna: bs 16, bv 8, errori 12, muri 5; Castellana Grotte: bs 11, bv 2, errori 7, muri 5. Spettatori: 1980 (incasso 7165 euro). Durata set: 26’, 25’, 30’ (tot. 81’). Mvp: Diamantini.

BUNGE RAVENNA BCC CASTELLANA GROTTE

L’mvp Enrico Diamantini, centrale della Bunge

Quarta vittoria di fila al Pala De André per la Bunge, che sconfigge in tre set la BCC e va a punti per la settima volta in altrettante partite, raggiungendo al terzo posto in classifica Civitanova (match sponsor CRAI). Trascinata dall’mvp Diamantini e in regia dal sempre lucido Orduna, la squadra di Soli si aggiudica le prime due frazioni senza affanni e la terza in rimonta, spezzando tra l’altro anche il tabù Castellana Grotte, contro cui negli anni passati aveva sempre perso. Non c’è però tempo per tirare il fiato, in quanto mercoledì prossimo i ravennati saranno di scena in terra marchigiana per affrontare i campioni d’Italia della Cucine Lube.

Sestetti iniziali La formazione iniziale schierata dal tecnico Soli registra un cambiamento rispetto alle gare precedenti, con Vitelli al centro al posto di Georgiev. Per il resto il sestetto è composto dal palleggiatore Orduna in diagonale con Buchegger, dalle bande Marechal e Poglajen, dall’altro centrale Diamantini e da Goi in seconda linea. In panchina c’è Gutierrez, rientrato in Italia dopo le qualificazioni mondiali con la nazionale cubana. Dall’altra parte della rete la BCC Castellana Grotte di coach Lorizio scende in campo con Paris in regia, l’opposto greco Tzioumakas, gli schiacciatori Hebda e Moreira, i centrali De Togni e Ferreira Costa e il libero Cavaccini. A disposizione ci sono l’ex Garnica e il ravennate Zauli.

BUNGE RAVENNA BCC CASTELLANA GROTTE

Un muro a tre ravennate nel match vinto contro il Castellana Grotte

Nel primo parziale la Bunge prende il largo in maniera progressiva, allontanandosi prima con Buchegger e Orduna (13-8) e poi con Poglajen a muro: 17-11. Castellana Grotte dimezza il gap con Moreira (21-18), ma ancora il regista argentino al servizio e Diamantini portano in vantaggio i ravennati (25-19). Nella seconda frazione sono le bande di casa a scavare il primo solco (12-9), incrementato in modo ulteriore da Poglajen, che realizza l’ace del 18-13. Un errore di Marechal avvicina gli ospiti (18-15), ma il francese si riscatta con due punti di fila (22-17) e poi il “doppio” in palleggio di Hebda consegna il set alla formazione di Soli (25-19). Nel terzo periodo Buchegger porta a +3 i ravennati (10-7), ripresi sul 12-12 a causa dell’errore di Poglajen e sorpassati per l’ace di Ferreira Costa e la schiacciata lunga di Buchegger (18-21). Poglajen al servizio però ribalta tutto con due ace e al terzo match point è Buchegger a mettere la parola fine all’incontro (25-23).

Le dichiarazioni del dopo-gara
Fabio Soli (allenatore Bunge Ravenna): «Nonostante un ritmo non altissimo, spezzato dai numerosi errori al servizio, non era facile imporre il nostro gioco. Siamo stati però bravi a stare sempre lì, a condurre con autorità i primi due set e a reagire nel terzo, quando le cose si stavano mettendo male. Per fortuna ci ha pensato Poglajen a realizzare una bella serie in battuta, togliendoci da una situazione complicata. Sono contento di aver fatto bottino pieno e anche di aver risparmiato un po’ di energie in vista del futuro».
Giuseppe Lorizio (allenatore BCC Castellana Grotte): «Sapevamo che questa era una partita difficile e così si è rivelata. Soprattutto in ricezione abbiamo faticato, in particolare nei primi due set, con i nostri avversari che hanno spinto con grande forza, realizzando i break nei momenti decisivi del match. A mio avviso però abbiamo imboccato la strada giusta dal punto di vista del gioco e dobbiamo provare a crescere e migliorare. L’importante sarà stare tranquilli, perché sappiamo che questo campionato è davvero durissimo».

Il programma (ottava giornata di andata): Bunge Ravenna-BCC Castellana Grotte 3-0; domenica 19 novembre, ore 18, Azimut Modena-Revivre Milano, Wixo LPR Piacenza-Kioene Padova, Gi Group Monza-Cucine Lube Civitanova, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Sir Safety Conad Perugia, Biosì Indexa Sora-Calzedonia Verona; giovedì 23 novembre, ore 20.30, Diatec Trentino-Taiwan Excellence Latina.

Classifica: Perugia 21 punti; Modena 18; Civitanova e Ravenna 17; Piacenza 13°; Padova 10; Verona* 9; Vibo Valentia, Milano e Latina 8; Trentino 7; Monza 6; Castellana Grotte 4; Sora 1 (*una gara in meno, °una gara in più).

UNIVERSO BILLB 23 – 29 05 22
BRONSON BEACHES BREW BILLB MID 26 05 – 09 06 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
SAFARI RAVENNA BILLB 23 – 29 05 22
ASER LEAD BOTTOM 01 04 – 30 06 22