Dopo più di vent’anni la Bunge riporta l’Europa al “De André”. Spazio a Gutierrez

Volley Superlega / Domani, giovedì 21 dicembre, alle ore 19.30 i ravennati affrontano in casa i danesi del Gentofte nella partita di ritorno dei sedicesimi di finale di Challenge Cup. Soli: «L’obiettivo è quello di scendere in campo per chiudere il più fretta possibile il discorso qualificazione»

Time Out A Gentofte

Il tecnico Fabio Soli e i giocatori durante un time out

Dopo più di vent’anni una formazione ravennate torna a giocare al Pala De André nel match di una coppa europea. Domani, alle ore 19.30 (arbitrano il cipriota Christos Maifoshis e il turco Deniz Demir), la Bunge affronta nel ritorno dei sedicesimi di finale i danesi del Gentofte, con il vento in poppa grazie al successo in tre set dell’andata. Ai ravennati basta vincere due frazioni per superare il turno, mentre in caso di sconfitta 3-0 o 3-1 si andrà al golden set: la squadra che si qualificherà affronterà la vincente della sfida tra i cechi del Volejbal Brno (vittoriosi 3-0 due settimane fa) e gli ucraini del Lokomotiv Kharkiv.

L’ultimo match in una competizione continentale disputato a Ravenna (tre stagioni fa la Cmc ha giocato le partite a Forlì, arrivando in semifinale) è infatti datato 6 febbraio 1997, quando nell’andata dei quarti di Coppa Cev l’allora Porto Area di Daniele Ricci – con in campo tra gli altri Rosalba, Bovolenta, Chambertin e Goriuchev – superò in quattro set i portoghesi dello Sporting Espinho. Quasi un mese dopo, il 2 marzo 1997 a Ginevra, i giallorossi avrebbero poi sollevato al cielo il trofeo, battendo in finale il Netas Istanbul.

Tornando a oggi, c’è qualche dubbio per la formazione della Bunge che sfiderà i biancoblù nordici. Fuori causa Mazzone, in ripresa ma ancora non al meglio Marechal, a complicare il lavoro del coach Soli ci sono anche le condizioni non ottimali di Raffaelli, in forte dubbio per domani. In caso di necessità, scenderà in campo in posto 4 il cubano Gutierrez. «Siamo contenti di disputare questa partita – spiega il tecnico Fabio Soli – perché ci dà l’opportunità, oltre a partecipare a una competizione a cui teniamo tantissimo, di affrontare un valido avversario in un periodo in cui in allenamento abbiamo delle difficoltà a causa delle defezioni. Noi dobbiamo fare di necessità virtù, con l’obiettivo di scendere in campo per chiudere il più fretta possibile il discorso qualificazione. A quel punto vedremo se utilizzare anche chi finora ha giocato di meno e che meriterebbe un po’ di spazio per il lavoro svolto in palestra. Per quanto riguarda Gutierrez, il ragazzo si sta impegnando tantissimo in allenamento in un ruolo non suo, quello di schiacciatore-ricevitore. A Monza, per esempio, ha fatto il suo, giocando bene in seconda linea, senza subire ace».

Gli avversari Il sestetto titolare del Gentofte del tecnico serbo Denis Janka di solito è composto dal palleggiatore Sebastian Mikelsons, dall’opposto Bonnesen, dai centrali Gade e Rasmus Mikelsons, dagli schiacciatori Mollgard e Hartmann, tutti danesi, e dal libero italiano Fabio Moret, classe ’91 originario di Vittorio Veneto. In panchina sono a disposizione il centrale Dahl, la banda Kjaer, l’opposto polacco Dziwierek, il libero Frederik Mikelsons e il diciottenne regista Jensen.

Biglietteria Questi i prezzi dei biglietti della gara tra Bunge e Gentofte: Tribuna Vip 20 euro (no ridotti); Distinti 15 euro (ridotto 12 euro); Gradinata 12 euro (ridotto 10 euro). Le riduzioni sono applicabili ai tesserati Ravenna Volley Supporters, ai nati fino al 2004 incluso (fino a sei anni ingresso gratuito senza posto assegnato), agli Over 65, agli accompagnatori di possessori di carta bianca. L’apertura della biglietteria è in programma alle ore 18, quella dei cancelli alle 18.30.

VOLLEY PALLAVOLO. CENA NATALE BUNGE PORTO ROBUR COSTA

Il gruppo dei premiati della Festa di Natale assieme ai giocatori della Bunge

Festa di Natale E’ finita con le immancabili fotografie, con i ragazzi del vivaio attorno ai giocatori della Bunge, la tradizionale Festa di Natale del Porto Robur Costa, tenuta ieri sera nella bella cornice dell’Hotel Mattei di Ravenna. Nelle sale allestite erano presenti oltre 340 persone, tra cui i rappresentanti degli sponsor, i dirigenti, i collaboratori e i volontari che a tutti i livelli sostengono l’attività della società. Alla festa, giunta alla sua quattordicesima edizione, era presente anche l’assessore comunale allo Sport Roberto Fagnani, che ha illustrato anche le tappe del progetto che porterà alla costruzione di un palazzetto dello sport nella zona del Pala De André. Nel corso della serata sono stati premiati con la tradizionale “stella” d’argento i giocatori e dirigenti della Marcegaglia Robur Costa, che conquistò la promozione in A1 nella stagione 2010-11, e del Porto Donati, che compì il salto dalla B1 alla A2 nell’annata 2012-13. Erano presenti, tra gli altri, i tecnici Antonio Babini e Stefano Pascucci, i giocatori Stefano Moro, Matteo Tabanelli, Lorenzo Rambelli, Luca Sirri, Cristian Monti, Ivan Gherardi (unico protagonista in entrambe le promozioni), Alessandro Bartoli e Andrea Cerquetti, e numerosi componenti degli staff dirigenziali e tecnici, come Davide Baccoli, Daniele Ercolessi, Massimo Melandri, Corrado Scozzoli, Flavio Tiene e Paolo Badiali.

RISTORANTE MARRAKECH BILLBOARD 03 – 23 01 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 01 22
REGIONE ER VACCINI BILLB 14 12 21 – 31 01 22