Ravenna in terra friulana per tendere una “imboscata” alla capolista Pordenone

Calcio C / Domani, sabato 8 dicembre (ore 14.30), i giallorossi sfidano una squadra costruita per puntare al salto nei Cadetti. Foschi: «Vogliamo continuare a stupire, ma per questo sarà fondamentale il nostro atteggiamento»

Galuppini Vis Pesaro

L’attaccante giallorosso Francesco Galuppini

La partita dell’”Immacolata” riserva un fascino particolare per il Ravenna, con la trasferta di domani, sabato 8 dicembre, al “Bottecchia” (inizio ore 14.30, arbitro Guida di Salerno) che rappresenta infatti il big match della giornata in quanto una eventuale vittoria permetterebbe ai giallorossi di agganciare temporaneamente i padroni di casa del Pordenone al comando della classifica.

Quella friulana è una squadra che da qualche anno vanta ambizioni di cadetteria e anche il lavoro del diesse Lovisa è andato in quest’ottica, a partire dalla scelta di un tecnico di esperienza e con importanti promozioni alle spalle come Attilio Tesser. Il rafforzamento della rosa non si è fermato allo staff e sono arrivati, infatti, uomini importanti che si vanno a inserire in un telaio ben congeniato per puntare alla promozione: Bindi, Gavazzi, Semenzato per citarne alcuni, ma anche in attacco ricordiamo sia Germinale, sia Candellone, entrambi a segno al “Benelli” nella scorsa stagione rispettivamente con le maglie di Fano e Sudtirol. L’anno scorso i “ramarri” conclusero un campionato con soli tre punti di vantaggio sul Ravenna, ma la stagione fu ricordata più per l’exploit in coppa Italia, interrotto solo ai rigori a “San Siro” contro l’Inter, risultato che paradossalmente frenò la rincorsa ai vertici della serie C. Rincorsa che quest’anno è ripresa a pieno ritmo, un ritmo che i giallorossi faranno di tutto per frenare.

CONAD APRILE MRT2 01 – 30 04 19

Il Ravenna si presenta al Bottecchia con la rosa quasi al completo: l’unico assente è infatti Maleh, che si è fermato nell’ultimo allenamento per un infortunio muscolare al quadricipite femorale, la cui entità è in corso di valutazione. I neroverdi, dal canto loro, devono rinunciare a Savatore Burrai, già autore di 7 assist in campionato, ma fermo per squalifica. «Noi andiamo ad affrontare la prima in classifica – spiega il tecnico Luciano Foschi – una squadra costruita per vincere il campionato, per giocarcela e per vedere di portare a casa un risultato utile. Una cosa è però chiara: a Pordenone non andremo in gita, ma per confrontarci e cercare di fare punti importanti. Siamo ben contenti di questa classifica che ci siamo guadagnati sul campo senza avere regali da nessuno e noi vogliamo continuare a stupire. Per questo dico che molto dipenderà dal nostro atteggiamento e da quello che riusciremo a mettere in campo».

CONSAR – HOME BILLB MID1 08 – 21 04 19
DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19