Un treno in corsa sulla strada dell’OraSì: al Pala De André arriva la Tezenis

Basket A2 / Domani, domenica 16 dicembre (ore 18), al Pala De André i ravennati sfidano i veronesi, spinti da cinque successi consecutivi. Mazzon: «Vogliamo una grande spinta dai nostri tifosi»

Mazzon

Il tecnico Andrea Mazzon con i suoi giocatori

Secondo match casalingo consecutivo per l’OraSì, che domani, domenica 16 dicembre, alle ore 18 dovrà vedersela con quella che, risultati alla mano, è assieme a Treviso la squadra più in forma dell’A2 Est. La Tezenis Verona, infatti, arriva a Ravenna sulla scorta di cinque vittorie consecutive che ne hanno rafforzato classifica e morale in modo esponenziale. Per ottenere un altro successo casalingo, quindi, servirà la migliore edizione possibile dell’OraSì, oltre al solito, grande apporto di un pubblico che anche in questa occasione riempirà il Pala De André in modo importante.

Ecco la presentazione del match da parte del coach Andrea Mazzon, che nella sua lunga permanenza a Verona conquistò una Coppa Korac, un secondo posto nella stessa manifestazione e una semifinale-playoff: «La partita con Verona rappresenta un altro passo verso la crescita tecnica e di mentalità che siano convinti ci porterà ad avere più ‘cinismo’ tecnico nel girone di ritorno. Non stiamo attraversando un grande periodo a livello fisico con influenze e infortuni, ma dobbiamo avere la capacità di non lasciar decidere alle nostre gambe e fare invece in modo che sia il cervello e solamente lui a comandare per noi. Siamo consci del livello della Scaligera, ma siamo anche consapevoli che con alcune scelte tattiche possiamo provare a metterli in difficoltà. Vorremmo tanto che ci fosse, come è successo contro Jesi, una grande spinta del Pala De André perché indubbiamente l’aiuto che la città di Ravenna sta dando ai ragazzi e davvero tangibile».

CONSAR BILLB 16 – 22 05 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
ASER LEAD BOTTOM 01 04 – 30 06 22