Scivolone Rekico in casa con Milano. Ai faentini resta la corsa per il quarto posto

Basket B / Una giornata negativa al tiro da tre e i pochi rimbalzi recuperati segnano la prestazione della squadra di Friso al PalaCattani

Faenza-Urania Milano 53-81
(11-20, 26-38, 43-64)
REKICO FAENZA: Fumagalli 14, Costanzelli 8, Silimbani, Samorì ne, Casagrande 2, Venucci 5, Zampa 6, Petrucci 6, Pambianco ne, Santini ne, Sgobba 12. All.: Friso.
SUPER FLAVOR URANIA MILANO: Simoncelli 19, Piunti 9, Perez 11, Santolamazza 4, Albique, Paleari 10, Scanzi 16, Eliantonio 4, Toffali 2, Piatti, Negri 6, Sedazzari. All.: Villa.
ARBITRI: Roca e Rodia.
NOTE – Uscito per falli: Venucci.

Mattia Zampa

Sei punti per la guardia della Rekico Mattia Zampa

Nonostante la sconfitta casalinga con l’Urania Milano, con i lombardi che hanno espugnato il PalaCattani di quasi trenta punti, la Rekico resta in corsa per il quarto posto, che sarà con tutta probabilità un testa a testa con Padova. Le due squadre sono quarte a 34 punti e dunque decisive saranno le ultime tre giornate. I faentini giocheranno a Crema e ospiteranno Lecco e Bernareggio, mentre Padova riceverà Crema, andrà ad Orzinuovi e chiuderà in casa con Cesena. Tornando al match con la Super Flavor, la Rekico paga una giornata negativa al tiro da tre e i pochi rimbalzi catturati (36-18 il computo totale per l’Urania) contro la squadra più in forma del girone, che può ancora puntare alla vittoria del campionato. Sempre senza Chiappelli, i Raggisolaris hanno comunque il merito di non mollare mai, incassando un passivo troppo pesante per quanto visto in campo.

FAMILA – HOME MRT2 14 – 20 11 19

L’Urania parte avanti 8-0 portandosi poi sull’8-20, ma la Rekico reagisce grazie anche al calore del PalaCattani e arriva fino al 20-29. Sgobba ha nelle mani il pallone del -7, ma la sua conclusione non va a segno e così la Super Flavor ne approfitta, piazzando un mini break andando sul 20-34, frutto delle alte percentuali offensive e di un’ottima difesa. All’intervallo Faenza si trova ad inseguire 26-38, ma al rientro in campo i tanti errori in attacco e le palle perse fanno il gioco di Milano che chiude il terzo quarto avanti 43-64, parziale frutto di altissime percentuali offensive. Nell’ultimo periodo gli equilibri non cambiano, ma la Rekico non smette mai di lottare, mostrando lo spirito giusto che servirà per conquistare il quarto posto.

LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19
RAVEGAN HOME BILLB 11 – 24 11 19
BRONSON TRANSMISSIONS BILLB MID2 16 – 23 11 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19