Populismo cult

Nell’arco di pochi giorni si è concretizzato a Ravenna un’inedita forma di decisionismo in campo culturale. Dove è il “popolo” a decidere, o per meglio dire pubblico, visitatori, spettatori… È accaduto per il marchio delle celebrazioni dantesche del 2021 e per un’opera fotografica di Oliviero Toscani da donare al MAR.

Una sorta di democrazia 4.0, però con mezzi analogici, tipo metti una croce su tre opzioni e avrai espresso la tua preferenza. O una nuova forma di partecipazione dal basso che oltre la consultazione porta dritto alla scelta definitiva. Insomma una specie di “populismo cult”. Non fosse che i due termini fanno a cazzotti.

E dire che una volta erano assessori, dirigenti pubblici, direttori artistici, commissioni di esperti (magari lottizzati …ma questa è un’altra storia) che sceglievano chi e cosa meritava, con esiti criticabili ma sempre “senza appello”.

Per quanto riguarda Dante 2021 – citando il Poeta e le sue categorie peccaminose nella Commedia – si potrebbe sottolineare, per la delega del voto popolare sul suo logo celebrativo, una “sottile” Ignavia (vedi canto III dell’Inferno).
Per lo spregiudicato Toscani forse bastava – nell’era di Instagram – che donasse al MAR un selfie (vedi ritratto sotto).

Oliviero Toscani Selfie

In futuro, vista la tendenza, si propongono ulteriori consultazioni popolari, ad esempio: per il titolo del nuovo spettacolo del Teatro delle Albe, per la sinfonia da eseguire in concerto a Ravenna del Maestro Muti, per un nuovo reperto archeologico da esporre al museo Classis.
Naturalmente da scegliere fra tre opzioni. Numero perfetto, anche per il gioco dei bussolotti.

leggi gli altri Bomboloni
OASI BEACH – BILLB MID1 09 – 15 07 20
ORIGINAL PARQUET BILLB MID1 FISSO 30 04 – 02 07 20
SAFARI RAVENNA BILLB 09 – 15 07 20
ART E PARQUET BILLB TOP 25 06 – 09 07 20
BEAUTIFUL LINE BILLB MID 10 – 30 07 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 07 20
CONSAR HOME BILLB 03 – 09 07 20