Si ribaltano con l’imbarcazione nel porto, tre pescatori di frodo multati

Mancata osservanza delle norme di sicurezza. Altri due pescatori sanzioni per raccolta illegale di molluschi

07042017 DSC 3259Pesca di frodo all’interno del porto. Sanzione da mille euro a testa per due pescatori sorpresi dalla capitaneria nella notte tra il 23 e il 24 febbraio nella raccolta di molluschi bivalvi. La guardia costiera ha contestato la violazione delle normative nazionali per pesca in zone vietate, oltre al sequestro del prodotto ittico (con immediato rigetto in mare) che, si specifica, non può essere raccolto perché oltre al fatto che l’attività di pesca in acque portuali può rappresentare un pericolo per la sicurezza della navigazione, il prodotto stesso verrebbe consumato da ignari acquirenti senza avere i previsti requisiti di igiene.

Un’altra persona invece è stata denunciata per inosservanza di norme in materia di sicurezza della navigazione: nel tentativo di raggiungere una zona all’interno del porto di Ravenna, verosimilmente per l’esercizio della pesca non consentita, si ribaltava con il natante con altre 2 persone finendo in acqua, creando un serio pericolo innanzitutto per loro stessi. Al termine degli accertamenti è stata contestata anche una sanzione amministrativa per violazione all’ordinanza della locale autorità marittima che disciplina la sicurezza della navigazione negli specchi acquei portuali.

CGIL BILLB MANIFESTAZIONE 8 OTTOBRE 29 09 – 06 10 22
RADIS ACARI BILLB 16 – 30 09 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
ASER LEAD BOTTOM 01 09 – 31 12 22