Prorogata di due mesi la mostra sul “banchetto” al museo Classis

Avrebbe dovuto chiudere domenica 20 settembre. Ingresso compreso nel biglietto

Foto1 Particolare Piatto CesenaLa mostra “Tesori ritrovati. Il banchetto da Bisanzio a Ravenna”, allestita al Museo Classis Ravenna e inaugurata il 12 giugno, che doveva chiudere domenica 20 settembre, è stata prorogata al 20 dicembre.

L’esposizione, a cui il mensile Archeo ha dedicato un ampio ed approfondito servizio nel mese di agosto, prende il via dal ritrovamento fortuito di alcuni oggetti da mensa in argento scoperti a Cesena e nell’area archeologica dell’Antico Porto di Classe, fornendo un focus e una riflessione sulla ritualità del banchetto tardoantico.

COOP SAN VITALE MRT TEODORIGO 26 10 – 08 11 20

Attraverso il recupero e l’esposizione di due grandi piatti in argento provenienti da Cesena, si sviluppa un racconto sulla produzione di vasellame da mensa tardoantico e le rappresentazioni figurative di banchetto che circolavano tra le aristocrazie del tempo, derivate da modelli prestigiosi, funzionali a precise esigenze di affermazione e di esaltazione sociale.

Nel caso del Tesoretto di Classe, costituito da sette cucchiai e una patera, che è parte integrante del percorso espositivo del Museo, è interessante notare le differenti incisioni riportate sulle posate, una delle quali è ornata con un monogramma inciso che comprende le lettere T E O D C ed è molto simile a quello rappresentato sulle emissioni monetali di Teodorico: “tutto ciò – spiegano dal museo – fa intuire che l’ultimo suo possessore aveva assemblato oggetti eterogenei provenienti da servizi da tavola differenti, uno dei quali particolarmente illustre”.

«Grazie al confronto tra i piatti provenienti dal Museo Civico Archeologico di Cesena e il Tesoretto di Classe – sottolinea il presidente di RavennAntica Giuseppe Sassatelli – è possibile tracciare da un lato la storia e l’evoluzione del banchetto in tutti i suoi significati storici e ideologici, dall’altro far conoscere meglio documenti e monumenti del territorio in coerenza con l’impostazione e la vocazione del Classis Ravenna che, in quanto “Museo della Città e del Territorio”, ha quindi anche il compito di intrecciare e valorizzare le testimonianze storiche di una vasta area geografica circostante».

La mostra, a cura di Isabella Baldini, Fabrizio Corbara e Giuseppe Sassatelli, è visitabile al Museo Classis Ravenna tutti giorni dalle 10 alle 18.30.

Ingresso: incluso nel biglietto a tariffa speciale del museo (5 euro).

 

REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB MID1 26 10 – 11 11 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 11 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20