Chi acquista dai venditori abusivi in spiaggia rischia sanzioni da 25 euro

Per il secondo anno la campagna della Regione contro l’illegalità: «Non c’è solo evasione fiscale ma anche rischi per la salute»

AbusiviSanzioni a partire da 25 euro per chi acquista prodotti o servizi offerti da venditori abusivi che nel periodo estivo affollano in particolare le spiagge della riviera emilianoromagnola piene di turisti. La misura repressiva fa parte di un pacchetto di iniziative all’interno della campagna promossa dall’assessorato regionale al Commercio e Turismo, realizzata d’intesa con le prefetture e alla quale hanno aderito le istituzioni locali e le associazioni di categoria. L’obiettivo è sensibilizzare i residenti e i turisti contro il fenomeno dell’abusivismo commerciale, disincentivando gli acquisti da operatori abusivi.

“Liberi dall’abusivismo. Insieme, diciamo no all’illegalità e al crimine, sì alla sicurezza e alla salute”: lo slogan della campagna fa leva anche sui potenziali rischi sul piano della salute derivanti dall’acquisto di merce contraffatta, perché realizzata con materiali scadenti e tossici. La campagna quindi ha l’obiettivo di lanciare segnali forti anche sotto l’aspetto economico, per contrastare il commercio illegale e l’evasione fiscale, e sociale: gli operatori abusivi sono spesso gli ultimi anelli della catena di illegalità, abusati e sfruttati da parte delle organizzazioni criminali, solo una pedina (si legge nel dépliant della campagna) la più esposta e la più debole della rete dell’illegalità e dell’economia criminale. L’invito è dunque a non acquistare merce abusiva e a segnalare traffici e azioni illegali alle autorità competenti al numero telefonico antievasione 117 nel caso si sia testimoni di traffici o azioni illegali.

FAMILA MRT 29 10 – 04 11 20

È il secondo anno dell’iniziativa. Sono stati previsti mille manifesti, 150mila dépliant e 7.500 locandine e verranno coinvolti alberghi, campeggi e stabilimenti balneari del litorale adriatico della Riviera romagnola, nei Comuni capoluogo di provincia e nelle sedi regionali delle associazioni di categoria. Programmate anche uscite sui principali quotidiani regionali e sui social media, annunci e spot radiofonici.

«Con questa campagna di comunicazione – commenta l’assessore al Turismo e Commercio Andrea Corsini – vogliamo contribuire alle azioni per contrastare l’illegalità commerciale e trasmettere un messaggio ai tanti turisti della costa e delle città d’arte: le nostre destinazioni sono luoghi sicuri, dove istituzioni e associazioni di categoria sono impegnate a far rispettare le regole della convivenza civile».

REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB MID1 26 10 – 11 11 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 11 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20