Via libera al bilancio dell’Ausl Romagna: a Ravenna una nuova area materno-infantile

Approvazione della Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria: in quattro anni assunti o stabilizzati duemila dipendenti

Una veduta aerea dell’ospedale di Ravenna

La Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria (Ctss) della Romagna (composta dai 73 sindaci del territorio) ha approvato il bilancio preventivo 2018 dell’Ausl Romagna.

«Si tratta – si legge nella nota inviata alla stampa – di un bilancio predisposto in base alle linee di programmazione regionali, coerente con l’obiettivo di equilibrio economico finanziario disposto dalla Regione Emilia-Romagna. In particolare, il valore della produzione previsto per il 2018 è pari a 2,462 miliardi di euro, con un incremento di 13 milioni di finanziamento rispetto al dato consuntivo del 2017».

Tra i costi, si segnala la previsione dell’incremento di quelli per i farmaci, in particolare per quelli oncologici e del costo del personale dipendente che a fine 2018 sarà di 15.292 dipendenti aziendali, con un incremento di 226 rispetto a fine 2017 e di 852 rispetto a inizio 2015. Numeri a cui vanno aggiunti – sottolineano dall’Azienda – le stabilizzazioni, che da inizio 2018 sono state 426 e da inizio 2015 1.169. «Complessivamente dunque in quattro anni le politiche del personale dell’Azienda hanno portato e stanno portando all’assunzione o alla stabilizzazione di oltre duemila dipendenti», sottolinea la nota stampa.

Sul fronte degli investimenti, il piano 2017-2019 prevede investimenti già finanziati per oltre 112,5 milioni di euro di cui 41,5 nel 2018. Ecco gli investimenti previsti nella provincia di Ravenna.

Ospedale di Lugo: «attuazione di piano di adeguamento normativo e ristrutturazione, con demolizione e ricostruzione del padiglione “D” , oggi i lavori sono nella fase di completamento della parte strutturale, contestualmente si sta lavorando per intervenire sulla parte laboratori e rianimazione».
Ospedale di Faenza: «a inizio 2019 termineranno i lavori di adeguamento e ristrutturazione del Pronto Soccorso, molto attesi. Al via l’ampliamento e la ristrutturazione generale del presidio ospedaliero: già appaltati i lavori».
Ospedale di Ravenna: «ristrutturazione e trasferimento di reparti nell’ambito del progetto di ammodernamento della parte “storica” che vede interessata anche la palazzina della direzione sanitaria; avvio delle procedure di gara per l’affidamento dei lavori del vecchio blocco operatorio, ove si concentreranno gli interventi di minor complessità; progettazione di un importante intervento relativo a tutta l’area materno-infantile che insieme alla nuova palazzina della direzione aziendale completerà con parcheggi e aree verdi la cittadella sanitaria di Ravenna».

Di seguito, alcuni investimenti specifici per l’ambito ravennate: «nuova TC Lugo, angiografo per l’ospedale di Ravenna, attrezzature per oculistica, 2 diagnostiche polifunzionali digitali rx rispettivamente per Faenza e Cervia, aggiornamento RMN Faenza, mammografo digitale, telecomandato digitale per Lugo; attrezzature per la ristrutturazione di due nuove sale operatorie; nuova gamma camera per ospedale di Faenza».

ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20