A Reda è nato il birrificio che produrrà la birra del mercato coperto di Ravenna

Non verrà realizzato un impianto interno come annunciato inizialmente ma da pochi mesi il Molino Spadoni ne ha avviato uno per fornire il locale

Mercato Coperto

Il cantiere del mercato coperto di Ravenna.

Il birrificio previsto all’interno del nuovo mercato coperto di Ravenna non si farà più. Troppo complicato, in un cantiere già rallentato da complicazioni di vario tipo. Così Molino Spadoni – l’azienda che come noto si sta occupando degli spazi interni dedicati all’enogastronomia della storica struttura affidata dal Comune in concessione a Coop Alleanza 3.0 che sta ultimando i lavori di riqualificazione – da qualche mese ha fatto partire la produzione in un nuovo impianto, realizzato appositamente a Reda, con una capacità di 20 ettolitri per cotta, in uno spazio che sta per essere ampliato fino a 3mila metri quadrati.

«La birra verrà poi portata più volte al giorno al mercato coperto, dove verrà servita fresca, appena fatta, essendo non pastorizzata – ci dice al telefono il patron del gruppo, Leonardo Spadoni –. La stiamo già testando e abbiamo iniziato a servirla sfusa nei nostri locali, sta piacendo molto». In futuro, poi, verrà anche etichettata per diventare un nuovo marchio Spadoni, così come annunciato negli anni scorsi: ”la birra del mercato coperto di Ravenna”.

Ne approfittiamo per chiedere al noto imprenditore novità sull’apertura del mercato coperto, annunciata, dopo l’ennesimo rinvio, «entro l’estate».

«Non siamo noi a dover indicare i tempi – continua Spadoni ma direi che saranno quelli. Per quanto riguarda gli spazi interni, il nostro obiettivo è di sorprendere i visitatori con spazi in continua evoluzione e vivi in ogni ora del giorno e della sera. Per quanto riguarda la proposta enogastronomica come detto sarà dato ampio spazio alla birra, con un locale caratteristico e tavoli ispirati alle birrerie scozzesi».

E poi, dice Spadoni, «ci saranno due bar a sorpresa, che riveleremo più avanti, punti ristoro di pesce, anche crudo, sorta di sushi alla romagnola, e una gelateria, una focacceria, le selezioni dei nostri formaggi di Brisighella» e naturalmente spazio alla carne, in particolare alla “mora” romagnola allevata dal gruppo, un po’ sullo stile di Casa Spadoni a Faenza. «Punteremo in particolare su una grande e scenografica griglia, per trattare al meglio carne di qualità».

UNIVERSO BILLB 27 06 – 03 07 22
MOSTRA ALLA NATURA PALAZZO SAN GIACOMO BILLB 17 06 – 25 09 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
RFM 2022 PUNTI DIFFUSIONE AZIENDE BILLB 16 06 – 21 07 22
CONSAR BILLB 01 – 10 07 22