La proposta Cgil: «Un impianto per catturare la CO2 del petrolchimico»

Il sindacato invita gli interlocutori al tavolo dell’Osservatorio sulla Chimica a valutare la possibilità con benefici ambientali ed economici

Ciminiere FumoUn impianto di captazione della CO2 nell’area industriale del petrolchimico di Ravenna per catturare l’anidrire carbonica prodotta dai siti industriali. È la proposta che la Cgil presenterà in occasione del prossimo incontro dell’Osservatorio sulla Chimica che si terrà l’11 luglio nella sala comunale di Ravenna. Il sindacato inviterà gli interlocutori al tavolo ad approfondire le opportunità offerte dall’economia circolare dei rifiuti.

«L’area industriale ha caratteristiche logistiche ideali e la realizzazione dell’impianto consentirebbe una notevole riduzione dell’anidride carbonica prodotta dai siti industriali, con evidenti notevoli benefici ambientali. La captazione della CO2 è una tecnologia già conosciuta e applicata in alcune città europee sia in siti industriali che in contesti abitativi, e generalmente i progetti sono finalizzati alla cattura della CO2 e al confinamento in falde acquifere profonde o pozzi di metano esauriti, in altri casi il prodotto opportunamente trattato, viene successivamente utilizzato come gas tecnico in ambito medicale o alimentare (come accade con il progetto di Radicondoli a Pisa, ndr). La continua ricerca ha raggiunto oggi livelli tali da offrire soluzione tecnologiche che consentono risultati migliorativi anche agli stessi cicli produttivi di tante aziende offrendo nuove opportunità di sviluppo fino a ieri non contemplate».

RAVENNANTICA – CRE BILLB 15 06 – 09 08 20
RAVENNANTICA – CLASSE CHIARO LUNA BILLB 30 06 – 31 07 20
CONSAR HOME BILLB 03 – 09 07 20
ART E PARQUET BILLB TOP 25 06 – 09 07 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 07 20