Nuova raccolta rifiuti per 20mila utenti: vetro, plastica e lattine vanno divisi

In ottobre tre appuntamenti promossi da Hera e Comune per spiegare il nuovo metodo organizzato con gruppi di cassonetti: l’obiettivo è portare la differenziata da 55 percento al 79 nel 2020

A Faenza è in arrivo il rinnovo del sistema stradale di raccolta rifiuti secondo un progetto portato avanti da Comune e Hera che coinvolge 22.472 utenze, di cui 2.500 non domestiche, nelle zone residenziali/centro storico.

Da settembre sono iniziate le movimentazioni dei contenitori, in modo tale che a novembre la raccolta stradale dei rifiuti urbani potrà essere gradualmente organizzata in isole ecologiche di base (Ieb). In buona sostanza si tratta di punti in cui sono concentrati i cassonetti di varie tipologie.

COOP SAN VITALE MRT MATER NATURAE 12 – 25 10 20

L’obiettivo del progetto è di aumentare la raccolta differenziata per recuperare quantità sempre maggiori di materiali riciclabili, come organico, plastica, vetro, carta, che restano risorse preziose per l’ambiente. Il nuovo sistema di raccolta mira a raggiungere, nel comune di Faenza entro il 2020, il 79 percento di raccolta differenziata, che a fine 2018 era del 55,4 (52 a fine 2017), pari a 22.233 tonnellate su un totale di 40.129 di rifiuto raccolto.

Le isole di base di Hera sono raggruppamenti di contenitori stradali (cassonetti e bidoni) per tutte le principali frazioni di rifiuti. La principale novità è che le campane attualmente presenti per la raccolta unica di vetro-plastica-lattine saranno sostituite da contenitori per il vetro e cassonetti per plastica e lattine. Inoltre saranno posizionati contenitori dedicati alla raccolta di ramaglie e rifiuti vegetali e sarà aumentata la presenza di contenitori per la raccolta dei rifiuti organici. Ogni isola di base, inoltre, dispone di un contenitore per il conferimento di carta/cartone e della frazione che residua dalla separazione dei vari rifiuti riciclabili, il classico cassonetto grigio dell’indifferenziato.

Al centro di raccolta di via Righi è possibile ritirare gratuitamente la compostiera, per ridurre i rifiuti prodotti. La compostiera consente di trasformare il rifiuto organico in terriccio per migliorare la fertilità del terreno che si può quindi riutilizzare a Km0. L’utilizzo della compostiera o di una concimaia inoltre da diritto a sconti significativi sulla bolletta Tari (per il 2019 5 euro o 10 euro rispettivamente per abitante/anno).

L’amministrazione comunale e Hera hanno inviato una lettera a tutti i cittadini e le attività coinvolte per invitarli ai tre incontri previsti sul territorio (inizio ore 20.30). Il primo si terrà domani sera, 3 ottobre, nella sala del quartiere Borgo in via Saviotti 1; seguirà il secondo incontro del 7 ottobre al circolo La Quercia di via Ravegnana 29/A, mentre il terzo ed ultimo appuntamento si terrà il 10 ottobre nell’Aula Magna della scuola Don Milani in via Corbari 92 a Faenza.

STUDIO MARTINI ADV FLESSIBILITA LEAD TOP 19 – 25 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB BOTTOM 19 10 – 11 11 20