Sciopero taxi, Confcommercio prevede adesione elevata tra i 24 tassisti ravennati

Il fermo nazionale nelle giornate del 5 e 6 luglio per protestare contro il Ddl Concorrenza che punta a liberalizzare il settore

TaxiPer le 48 ore di martedì 5 e mercoledì 6 luglio è previsto uno sciopero nazionale dei taxi contro il Ddl Concorrenza. A Ravenna i tassisti sono 24 e Confcommercio prevede un’adesione elevata allo stop, se non totale. Saranno garantiti i servizi essenziali.

L’oggetto della protesta è l’articolo 10 del Ddl Concorrenza sull’adeguamento dell’offerta di servizi alle forme di mobilità che si svolgono attraverso applicazioni web che utilizzano “piattaforme tecnologiche per l’interconnessione dei passeggeri e dei conducenti”: «Di fatto si tratta di una liberalizzazione del settore – scrive Confcommercio – che i tassisti non vogliono e che tra l’altro la stessa Commissione europea non chiede. Oggi la professione dei tassisti è regolamentata: se passasse così com’è il Ddl Concorrenza per la categoria vorrebbe dire una liberalizzazione selvaggia e un livellamento verso il basso per la professione».

PERCORSO GASTRONOMICO 2022 BILLB 05 – 29 08 22
UNIVERSO BILLB 04 – 14 08 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
MOSTRA ALLA NATURA PALAZZO SAN GIACOMO BILLB 17 06 – 25 09 22