Avanguardie sonore da tutto il mondo per tre giorni a Ravenna con Transmissions

Al Rasi dal 24 al 26 novembre, a cura di Marta Salogni. Con Lucrecia Dalt, Kali Malone, Erland Cooper, Sam Shepherd…

Lucrecia Dalt

Lucrecia Dalt

Da giovedì 24 a sabato 26 novembre al via a Ravenna la nuova edizione di Transmissions, il progetto firmato associazione culturale Bronson che chiama a raccolta nel cuore della città romagnola importanti nomi della ricerca internazionale in ambito sonoro.

Giunto alla sua quattordicesima edizione, il festival sarà diretto quest’anno da Marta Salogni, tra le producer italiane di maggiore successo internazionale: di base a Londra, fresca vincitrice del Music Producer Guild (uno dei massimi riconoscimenti del settore in Uk) come Producer of the Year, Salogni ha lavorato tra gli altri con artisti del calibro di Björk, Bon Iver, Animal Collective, FKA Twigs, Frank Ocean, The xx e più recentemente Depeche Mode.

Tra le novità di questa edizione, la sede del festival, che diventa il Teatro Rasi in via di Roma 39 (con il vicino Mar-Museo d’Arte della città di Ravenna a ospitare eventi collaterali).

Erland Cooper

Erland Cooper

La line-up di Transmissions XIV – Exploring the Sound vedrà protagonisti 13 artisti e band da 6 paesi del mondo per un viaggio attraverso i linguaggi sonori del contemporaneo: dalle sperimentazioni tra ritmi tropicali, canzone latino americana ed elettronica di Lucrecia Dalt (alla quale è stata appena dedicata la copertina del magazine The Wire, riferimento della musica indipendente a livello globale) alle profonde trame armoniche firmate Kali Malone; dai field recordings contaminati del produttore e polistrumentista scozzese Erland Cooper alla personalissima ricerca sul suono e sul gesto strumentale della violinista e cantante Silvia Tarozzi; dallo speciale set per elettronica e nastri in tre tempi di Francesco Fonassi al barocco contemporaneo di Maria Valentina Chirico, fino alla tavolozza sonora eclettica (dal jazz classico al folk, alla drone music) delle percussioni di Valentina Magaletti in dialogo con la poesia di Fanny Chiarello.
Tra gli highlights la Special Ensemble Performance, che sabato 26 novembre vedrà protagonista il produttore Sam Shepherd (A.K.A. Floating Points) insieme all’arpista etiope-austriaca Miriam Adefris, alla curatrice Marta Salogni alle tape machines e alla stessa Valentina Magaletti, per la prima volta insieme sul palco del Teatro Rasi per un inedito, esclusivo live set.

Marta Salogni

Marta Salogni

Come sempre, il programma del festival non si limiterà alla musica, accogliendo al suo interno i differenti linguaggi del contemporaneo: a inaugurare le serate di giovedì e venerdì al Rasi saranno infatti le prime italiane di Erland Cooper, che presenta il suo Landform, e il nuovo lavoro dell’esplosivo duo inglese BULLYACHE. La performance verrà riproposta il giorno successivo al Mar all’interno del palinsesto di Transmissions OFF, che ospiterà venerdì 25 anche una speciale conversazione tra la curatrice dell’edizione 2022 Marta Salogni e Valentina Magaletti – modera Marco “Jim” De Vidi (Il Manifesto, Internazionale, l’Espresso) presso il Foyer del Rasi.

Di seguito il programma completo della tre giorni ravennate:

giovedì 24 novembre
Teatro Rasi
20 Trinity (IT) warm up dj set
21 Erland Cooper: Landform (UK) tape playback & installation
22 Silvia Tarozzi Quintet (IT) live
23 Lucrecia Dalt (CO) live
venerdì 25 novembre
Teatro Rasi – Foyer
17.30 Marta Salogni in conversazione con Valentina Magaletti – modera Marco “Jim” De Vidi (Il Manifesto, Internazionale, l’Espresso)
Teatro Rasi
20 Chiara Colli (IT) warm up dj set
21 BULLYACHE (UK) music & dance performance – special event
22 Maria Valentina Chirico (IT) live
23 Kali Malone (US) live
sabato 26 novembre
Mar | Museo d’Arte della città di Ravenna
17.30 Blak Saagan (IT) dj set
18 BULLYACHE (UK) music & dance performance – special event
Teatro Rasi
20 Blak Saagan (IT) warm up dj set
21 Francesco Fonassi (IT) – live
22 Valentina Magaletti (IT/UK) live + Fanny Chiarello (IT) special performance
23 SPECIAL ENSEMBLE PERFORMANCE by Sam Shepherd (A.K.A. Floating Points) (UK) electronics | Marta Salogni (IT/UK) tape machines | Valentina Magaletti (IT/UK) drums | Miriam Adefris (AT/ET) harp – live

L’artwork di Transmissions XIV è opera di 108, all’anagrafe Guido Bisagni, uno dei più importanti esponenti del post-graffitismo in Italia.

Restano in vendita su Dice.fm i biglietti giornalieri per il festival, mentre sono quasi sold-out gli abbonamenti alla manifestazione.

Programma e info aggiornate sul sito transmissionsfestival.org

RECLAM BILLB IDEE REGALO RD 06 12 22
RECLAM IL TEATRO FA CENTRO BILLB 22 11 – 31 12 22
CNA PARTI COL PIEDE GIUSTO BILLB 17 10 – 25 12 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22