Riaprono le prime attività a Lido di Savio dopo l’alluvione

E gli assessori invitano i cittadini al pranzo di solidarietà

Dopo solo sette giorni dall’alluvione che ha colpito il litorale, a Lido di Savio riaprono le prime strutture recettive e i ristoranti.

«Il coraggio e lo spirito di ricostruire stanno animando gli operatori e cittadini di Lido di Savio – affermano gli assessori ai Lavori pubblici Enrico Liverani e al turismo Massimo Cameliani in una nota congiunta –. Anche dall’incontro che si è tenuto l’altro ieri all’hotel Bellavista è emerso il loro forte impegno per riportare alla normalità il prima possibile le strutture e le imprese».

Già da domenica saranno riaperti il ristorante La botte e l’hotel Vista mare, «e ci auguriamo che altri siano in grado di farlo quanto prima – continua la nota degli assessori –. È un segnale importante che rispecchia la voglia di riscatto dopo l’emergenza. Così come sono significative le iniziative di sostegno che si stanno organizzando sul territorio. Ne è un esempio il pranzo organizzato a Savio per domenica prossima nel PalaSavio il cui ricavato andrà a favore delle persone colpite dall’alluvione di Lido di Savio. Invitiamo i cittadini a cogliere queste occasioni per contribuire alla rinascita di questa località balneare, optando per un pranzo domenicale nel segno della solidarietà».

Il pranzo si terrà alle 12.30 nel PalaSavio (adiacente alla chiesa di Savio) ed è organizzato dal Comitato cittadino e dalla Pro Loco di Lido di Savio; da Avas e Parrocchia di Savio; analoga iniziativa verrà ripetuta domenica 22 febbraio e lunedì 6 aprile (Pasquetta). La quota è di 15 euro a testa. Prenotazioni al 349 8719096 (Roberta).

RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21
CENTRALE LATTE CESENA BILLB 25 – 31 10 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 10 21