Edilizia scolastica: 1,4 milioni di euro per ristrutturazioni nella Bassa Romagna

Circa la metà dei fondi in arrivo dal Governo

L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna in relazione al decreto legge 104/2013 convertito dalla Legge 128/2014 (misure urgenti in materia di istruzione) ha avviato un piano di interventi di edilizia scolastica riguardante le scuole dei nove comuni. La cifra del piano dell’Ucbr ammonta a circa 1,4 milioni di euro e i fondi in arrivo dal governo sono di circa 700mila euro. Si tratta di interventi che serviranno per lavori di manutenzione, decoro e ripristino funzionale di nove edifici scolastici della Bassa Romagna.

«Questa proposta è il frutto di un approfondito confronto avvenuto all’interno della giunta dell’Unione e nella conferenza degli assessori competenti – ha sottolineato il presidente dell’Ucbr, Luca Piovaccari -, per individuare le priorità sulle quali sviluppare nei prossimi anni i nostri investimenti sul patrimonio scolastico. Si tratta di un volume di interventi considerevole attraverso il quale vogliamo qualificare questo importante patrimonio pubblico intorno ai temi dell’efficientamento energetico e della messa in sicurezza delle strutture. Una scelta che va anche nella direzione di stimolare la nostra economia locale creando opportunità lavorative in uno dei settori maggiormente colpiti dalla crisi come quello dell’edilizia».

Il piano che porterà nell’arco del biennio 2014-2015 ad avere scuole più belle, più sicure e più nuove comprende ulteriori interventi di 830mila euro che potrebbero interessare l’anno 2017. L’elenco degli interventi nel file pdf scaricabile dal link in fondo alla pagina.

ESP AREA PLUS – HOME BILLB MID FISSO 22 11 – 08 12 21
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 – 31 12 21
RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21