Trail Romagna in cammino: il 2018 va dai percorsi naturalistici a quelli religiosi

Un ricco calendario con personalità del mondo culturale molto note tra cui lo scrittore Paolo Rumiz ed Enrico Brizzi

Una delle scorse edizioni dell’Urban Trail a Ravenna

Trail Romagna torna a esplorare il territorio ravennate proponendo itinerari da percorrere a piedi per scoprire la geografia e la storia del territorio. Le proposte del 2018 dell’associazioni vertono su diversi piani concettuali, aventi come denominatore comune la riscoperta lenta del territorio.  ItineRA – la festa del cammino consapevole che avrà luogo in ottobre – è insieme culmine e sintesi degli obiettivi che Trail Romagna si pone verso la cittadinanza ravennate, a fronte di un crescente interesse nei confronti di un turismo alternativo, consapevole e multidisciplinare.

Partendo dal concetto fondamentale che “il camminare non sia solo atto fisico, cognitivo e spirituale ma anche gesto primariamente estetico,” ItineRA vuole quest’anno esplorare lo stretto rapporto che intercorre fra la città di Ravenna e l’Oriente, coinvolgendo alcuni grandi nomi della letteratura, dello sport, della gastronomia e della cultura italiani. Tra loro lo scrittore Paolo Rumiz, il pioniere del fiwalking  Maurizio Damilano. Ospite anche il presidente  Chef to Chef Franco Chiarini che insieme al priore generale dei monaci Camaldolesi Alessandro Barban –parlerà di alimentazione sostenibile e mense sociali –, lo scrittore Enrico Brizzi, che ha elevato il cammino a moderna mitologia grazie a numerosi romanzi incentrati sulla sua squadra di amici escursionisti, e il saggista Maurizio Pallante, che assieme al padre camaldolese Natale Brescianini affronterà il tema del legame fra monasteri ed economia sostenibile.

E ancora: un percorso multisensoriale dedicato alla misteriosa figura di Dora Markus, visite guidate e passeggiate meditative alla riscoperta degli spazi spirituali della città e del suo patrimonio verde monasteri e pinete di Ravenna in collaborazione con il Polo Museale E/R di Ravenna e un valente elenco di conduttori (Emanuela Fiori, Silvia Togni, Paola Novara, Erika Leonelli, Linda Kniffitz e Axel Bayer), infine un vero e proprio “itinerario narrativo” sulle orme della leggendaria Madonna Greca, in collaborazione con il Dipartimento di Beni Culturali dell’Università di Bologna.

Due eventi in cammino animeranno l’ultimo week-end di maggio: Stra… Bizantina Stra…Abiliante (26 maggio), una giornata dedicata a sport e mondo della disabilità e Mare-Moto (27 maggio) un evento patrocinato dall’Ausl che farà percorrere l’itinerario classico Ravenna – Mare (Darsena Pop Up – Terme di Punta Marina) in cammino: l’attività più semplice e alla portata di tutti.

Come ogni anno, particolare risalto è dato al progetto Ravenna Città d’Acque, che grazie a uno studio che vede coinvolti diversi esperti della storia idrogeografica della città, ha continuato e continua ad aprire percorsi urbani con numerosi eventi richiesti anche dalle agenzie turistiche.
Nell’ambito di questo ampio progetto in continua espansione, Trail Romagna propone per il 2018 diversi nuovi percorsi acquiferi, al fine di rimarcare la peculiare relazione fra Ravenna (e centri limitrofi) e la dimensione idrica del suo paesaggio e della sua storia.

Ravenna Milano Marittima off road (6 maggio) un percorso tra terre e acque che muove dall’idrovora di Fosso Ghiaia all’idrovora della Madonna del Pino, per celebrare insieme al Consorzio di Bonifica della Romagna il centenario della bonifica costiera nella suggestiva cornice delle pinete ravennati e cervesi; la passeggiata sulla Lama (19 maggio), lo storico canale che lambisce la città e fluisce nel canale Candiano presso la Darsena di Città, un cammino di sicuro interesse contemporaneo per tensione esplorativa e impegno nella ricerca di spazi utilizzabili a fini ricreativi o culturali; Capanni aperti (19 maggio) un focus sulla dimensione del capanno da pesca, patrimonio culturale, conviviale e paesaggistico della nostra terra che diverrà occasione di riscoperta della storia pluviale del territorio grazie a una mostra documentaria allestita in loco; la discesa dei Fiumi Uniti (20 maggio) in canoa, kayak o paddle un evento ormai atteso da sportivi e famiglie e infine l’Urban Trail Ravenna Città d’Acque (1 luglio), un vero e proprio classico di Trail Romagna che è un’imponente celebrazione della città e delle sue molteplici dimensioni. Occorre ricordare come Trail Romagna stia rifinendo il progetto compartecipato “Fiumi Uniti per Tutti”, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, per la costituzione di un parco pluviale tutelato.

Terza e ultima dimensione tematica del 2018 targato Trail Romagna è quella dei grandi cammini religiosi e letterari che proprio a Ravenna si incrociano, trasformando la città in un crocevia inesauribile di storie ed esperienze umane. L’estate sarà dedicata al Cammino di San Romualdo (8-10 giugno e 20-23 luglio), percorso di otto giorni che muove dalla Basilica di Sant’Appollinare in Classe al Sacro Eremo di Camaldoli, realizzato da Trail Romagna e dal CAI di Ravenna nel 2012, in occasione del millenario di fondazione dell’Eremo. Il pellegrinaggio, durante il quale si porrà l’accento sull’importanza storica e culturale di San Romualdo – anche nell’istituzione di un legame sempre rinnovato fra i camaldolesi, dunque anche il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e la città di Ravenna – sarà interamente compiuto al contrario, andando a costituire un’occasione davvero unica di incontro con diverse dimensioni geografiche e spirituali della Romagna.

La centralità del santo nella storia di Ravenna dell’anno mille e la valenza internazionale del cammino a lui dedicato daranno vita al tour Ravenna-Parenzo (31 agosto-2 settembre), un percorso multidisciplinare tra luoghi di meditazione, mosaici bizantini e natura in collaborazione con Fondazione Flaminia, Fondazione RavennAntica, Associazione Romagna-Camaldoli e Camaldoli Cultura con la partecipazione di una rappresentanza della congregazione di monaci camaldolesi.

A settembre sarà invece la volta del Cammino di Dante (15,16 settembre) che si articolerà in due momenti: il primo giorno una camminata con partenza dalla tomba del Sommo Poeta fino al paese di San Marco, e il secondo un’escursione fuori porta fra Oriolo dei Fichi e il borgo medievale di Brisighella, per un’avventura collinare nel regno selvaggio dei calanchi. Tutti gli eventi di Trail Romagna sono pubblicati sul sito www.trailromagna.eu attraverso il quale è possibile prenotare tutte le attività.

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20