La Regione prepara l’albo delle strutture per anziani: più requisiti e controlli

Anche dopo il caso di Sant’Alberto una white list pubblica con iscrizione volontaria che darà la garanzia di maggiore qualità

Img08

La casa famiglia degli abusi

Un albo regionale, visibile e consultabile dai cittadini, a cui le strutture di accoglienza per gli anziani potranno volontariamente decidere di iscriversi per sottoporsi a una serie di controlli aggiuntivi e regolamenti che daranno una garanzia di qualità. Ad annunciare l’istituzione di questa white list delle case di riposo dell’Emilia-Romagna è l’assessore alle Politiche per la salute, Sergio Venturi, che oggi pomeriggio 12 aprile, ha incontrato i sindacati. Una specifica delibera della giunta regionale metterà nero su bianco i requisiti che dovranno avere, così come una serie di impegni che dovranno assumere per entrare a far parte di questa lista.

L’iniziativa regionale arriva a ridosso degli ultimi due recenti casi di cronaca tra cui uno accaduto a Sant’Alberto con anziane maltrattate in una casa-famiglia. Non a caso un altro elemento su cui Venturi è intervenuto è stata la necessità di rivedere alcuni aspetti della legislazione nazionale relativa alla case-famiglia, con l’inserimento di requisiti e garanzie aggiuntive per l’apertura delle strutture. Una richiesta che l’Emilia-Romagna si impegna a presentare alle commissioni nazionali competenti: Salute e Sociale. Venturi ha ribadito che la Regione, come annunciato, intende costituirsi parte civile in sede processuale nel caso di Sant’Alberto.

CONAD BIRRA O HARAS HOME MRT2 18 – 24 07 19
RAVEGAN HOME BILLB MID1 15-31 07 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
COLDIRETTI – MERCATO CONTADINO ORARI LEAD MID2 16 – 31 07 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19