“Pensieri verdi” fra arte, stili di vita e progetti sul paesaggio

Nell’ambito di “Giardini& Terrazzi”, a Palazzo Rasponi, installazioni, incontri e mostre dedicate ai nuovi orizzonti del rapporto fra uomo e natura

Aggloville 2007Nell’ambito della manifestazione dedicata al gardening e alla progettazione di spazi verdi Giardini&Terrazzi in programma fino a domenica 23 a Ravenna, Palazzo Rasponi dalle Teste e la zona antistante, in piazza Kennedy, ospitano il cuore culturale della rassegna “Green Thoughts”, primo momento della terza edizione di  “Appunti per un Terzo Paesaggio”, il progetto in più azioni ideato da Rete Almagià e sostenuto dalla Regione Emilia Romagna.

“Green Thoughts-Pensieri” verdi nasce come riflessione intorno all’idea contemporanea verde e del paesaggio, allargando lo sguardo sulle arti visive, sulla produzione “verde” del nostro territorio e accogliendo parole e riflessioni intorno alla relazione tra l’uomo e la natura in chiave ecosistemica e multidisciplinare, con, a Palazzo Rasponi, un’attenzione specifica alla Cura, del paesaggio, della natura e, attraverso loro, alla cura di noi stessi, attraverso il pensiero del paesaggista francese e teorico Gilles Clément, fil rouge di “Appunti per un Terzo Paesaggio”.

FleurPer quanto riguarda le arti visive “Green Thoughts” ospita una mostra di giovani artisti dell’Accademia di Belle Arti di Ravenna che lavorano intorno all’idea del “naturale”, utilizzando materie organiche, approcci biomimetici, tecniche diverse, frequentemente sperimentali : dal mosaico (Shani Militello e Sara Vasini) ai mixed media ( Lia Maggioli, Isotta Folli, Silvia Salvati) e alla pittura ( Lorenzo Scarpellini). Una sezione espositiva è dedicata anche alla produzione di DesignArt degli Opifici Dal Re e alle opere in feltro e tessili di Fiber Art di Rossella Piergallini, Primarosa Cesarini Sforza, Lea Contestabile e  Angela Corelli con il suo Giardino Rubino. Per la fotografia sono invece presenti Delio Mancini e le giovanissime Cecilia Ghigi e Reka Jakabffy.

Inoltre, “Green Thoughts” è soprattutto uno spazio per ascoltare e condividere forme di pensiero, di sguardo e di esperienze sul paesaggio attraverso guide e narratori d’eccezione. Quest’anno la prima conferenza, in programma sabto 22 settembre, è del naturalista Giorgio Lazzari, dell’Associazione L’Arca, che continua il suo viaggio attraverso la biodiversità stupefacente del nostro territorio nell’ultimo volume che ha curato : NatuRavenna. Seguono, sempre sabato 22, Mario Bencivenni , storico dell’architettura dei Giardini e docente alla Scuola di Specializzazione in restauro dei monumenti e giardini storici e del paesaggio de “La Sapienza di Roma” con la conferenza “Homo in hortis: ovvero abitare la cura” e Alberto Giorgio Cassani,  docente di Elementi di Architettura e Urbanistica e di Storia dell’Architettura contemporanea all’Accademia di Belle Arti di Venezia e di Elementi di Architettura e Urbanistica all’Accademia di Belle Arti di Ravenna con “ Il giardino: opera di Dio o degli uomini”.  La riflessione della relazione, ricca, alle volte conflittuale ma piena di opportunità, tra natura, paesaggio e urbanità diffusa è invece affrontata dalla saggista e scrittrice Marina Mannucci, dalla critica d’arte Sabina Ghinassi e dagli architetti di Officina Meme  ne “ i Radicanti”.

Giardini Gilles ClementLa giornata di domenica 23 invece parte dalla progettazione olistica nell’interior design e nel recupero degli edifici di Ivano Ferri di I cugini Toccasana con “ La casa che aiuta”, mentre Carla Scala e Anita Guardigli dell’Associazione Asja Lacis ci accompagnano attraverso il diario di noi stessi scritto attraverso il giardino con “Un giardino tutto per sé”, workshop a numero chiuso di scrittura autobiografica (prenotazione obbligatoria).
Nel pomeriggio della domenica sarà invece proiettato il documentario Le jardin en mouvement di Olivier Comte, dedicato a Gilles Clément e, come conclusione, il primo dei “Dialoghi del Terzo Paesaggio 2018”:  Sabina Ghinassi e Massimiliano Fabbri, artista e curatore del Museo Varoli di Cotignola, parlano di “ Terzi Paesaggi culturali : siamo tutti selvatici?”, una conversazione sul selvatico come topos contemporaneo tra arte, società e nuove fenomenologie.

“Green Thoughts”, infine, è anche uno spazio di racconto e di storydoing delle esperienze tradizionali e innovative del nostro territorio che presentano i loro prodotti e le loro creazioni, sul solco di una tradizione rinnovata e/o ritrovata o di una sperimentazione che unisce la sapienza manuale alla creatività e allo sguardo divergente della produzione di artigiani e green makers del nostro territorio, scelti in collaborazione con l’Azienda Florovivaistica Sauro Campri.
Gli allestimenti di interior design, tra modernariato e nuova progettazione, sono invece curati da Tasa Casa di Bagnacavallo, mentre quattro corner speciali sono dedicati alla Stamperia Egidio Miserocchi, al Museo della Canapa di San Pancrazio, al Museo della Canna Palustre di Villanova e agli Ortisti di Strada, i free riders del Guerrilla Gardening di Ravenna.

CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20