Coronavirus, Enel illumina la centrale elettrica di Porto Corsini con il tricolore

«Il Gruppo vuole rimarcare lo spirito coeso e unitario con cui l’intero paese sta lottando contro il coronavirus»

Foto Centrale Enel Porto Corsini TricoloreUn tricolore risplende nel buio della notte come segno di vicinanza, spirito di unione e speranza. La Centrale Enel Teodora di Porto Corsini è da ieri (9 aprile) illuminata con i colori della bandiera italiana e lo resterà per tutto il periodo dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19.

Come per molti altri edifici nel mondo e sedi istituzionali italiane, illuminando con il tricolore un impianto nel quale viene prodotto un bene essenziale, quale l’energia elettrica, il Gruppo Enel – si legge in una nota – «vuole rimarcare lo spirito coeso e unitario con cui l’intero paese sta lottando contro il Coronavirus».

Enel – continua la nota – «ha già messo in campo numerose iniziative per garantire la sicurezza dei suoi dipendenti. Enel Cuore, la Onlus del Gruppo, ha inoltre stanziato donazioni in Italia per 23 milioni a sostegno delle principali realtà impegnate nell’assistenza sanitaria e sociale, sia per progetti  individuati, sia per altri in fase di individuazione che verranno definiti in tempi brevi grazie al dialogo e al continuo coordinamento con Protezione Civile e Autorità nazionali e regionali in prima linea contro la diffusione del virus».

CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20
COFARI HOME LEAD MID 21 – 30 09 20