Ravenna, ora si paga anche l’acqua “sfusa”: «Colpa del caro energia e della siccità»

Per la naturale, nelle Case dell’Acqua, serviranno 5 centesimi al litro. La frizzante passa da 5 a 10

Casa AcquaSono stati adeguati i costi dell’acqua erogata nelle case dell’acqua diffuse sul territorio comunale di Ravenna.

Pertanto dall’1 dicembre l’importo di erogazione dell’acqua frizzante, quella addizionata ad anidride carbonica, passa da 5 centesimi a 10 centesimi, mentre è stato fissato a cinque centesimi a litro il costo dell’acqua naturale, che finora era gratuita.

Il provvedimento – spiegano dal Comune – «si è reso necessario a causa dei significativi aumenti dei costi dell’energia e dell’anidride carbonica, diventata peraltro scarsamente reperibile, e in conseguenza dei periodi di siccità sempre più lunghi e frequenti che rendono l’acqua potabile un bene ancora più prezioso da gestire in un’ottica di salvaguardia e riduzione degli sprechi».

Le case dell’acqua interessate dal provvedimento sono cinque: in piazza Sighinolfi angolo via Berlinguer, in piazza Medaglie d’Oro, a Savarna, a Mezzano e nel quartiere San Giuseppe.

RECLAM IL TEATRO FA CENTRO BILLB 22 11 – 31 12 22
CNA PARTI COL PIEDE GIUSTO BILLB 17 10 – 25 12 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
ASER LEAD BOTTOM 01 09 – 31 12 22