La Bunge fa la voce grossa: al Pala De André anche Sora strapazzata in tre set

Volley Superlega / Dopo quella con Trento, seconda vittoria di fila in casa con il punteggio di 3-0. Il risultato (triplo 25-18) mostra in modo chiaro quale sia stato l’andamento del match, con l’mvp Orduna bravissimo a ispirare gli attacchi dei suoi compagni

Ravenna-Sora 3-0
(25-18, 25-18, 25-18)
BUNGE RAVENNA: Marechal 5, Diamantini 7, Buchegger 17, Poglajen 9, Georgiev 11, Orduna 2, Goi (L). Ne: Mazzone, Vitelli, Raffaelli, Pistolesi, Gutierrez, Marchini. All.: Soli.
BIOSI’ INDEXA SORA: Mattei 1, Seganov 1, Nielsen 7, Caneschi 2, Petkovic 14, Rosso 2, Santucci (L); Penning, Fey 3, Mauti. Ne: Marrazzo, Lucarelli, Duncan-Thibault. All.: Barbiero.
ARBITRI: Pasquali (sez. Ascoli Piceno-Fermo) e Lot (sez. Treviso-Belluno).
NOTE – Ravenna: bs 18, bv 10, errori 6, muri 6; Sora: bs 10, bv 2, errori 14, muri 0. Spettatori: 1600 (incasso 7002 euro). Durata set: 23’, 25’, 22’ (tot. 70’). Mvp: Orduna.

BUNGE RAVENNA BIOSI’ INDEXA SORA.

Mvp il palleggiatore Santiago Orduna

Una Bunge spietata conquista il suo secondo 3-0 di fila al Pala De André, battendo dopo Trento anche la Biosì Indexa, senza mai fare entrare in partita gli avversari. Il risultato (triplo 25-18) mostra in modo chiaro quale sia stato l’andamento del match, con l’mvp Orduna bravissimo a ispirare gli attacchi dei suoi compagni, distribuendo il gioco sia sul terminale offensivo numero 1, Buchegger (17 punti), sia sui centrali Diamantini e Georgiev, entrambi molto efficaci con il 67% di positività a testa. Se a questo si aggiungono i ben dieci ace realizzati dai padroni di casa (tre per Poglajen e Marechal), si capisce come Sora (zero muri contro sei) non sia riuscita mai a impensierire in modo reale la squadra di Soli. Come la settimana appena terminata, però, non c’è tempo per tirare il fiato, con all’orizzonte la trasferta con la Revivre Milano, in programma mercoledì alle ore 18.

BUNGE RAVENNA BIOSI’ INDEXA SORA.

Un muro vincente del centrale Enrico Diamantini

La Bunge tiene in mano il primo set dall’inizio alla fine, scattando sul 7-4 con Buchegger e allontanandosi in maniera definitiva grazie all’errore di Mattei: 17-11. Diamantini firma l’ace del 21-14 e alla seconda occasione è Buchegger a portare in vantaggio i padroni di casa: 25-18. La seconda frazione ricalca l’andamento della precedente, con la schiacciata di Buchegger che scava un solco di quattro punti per Ravenna (12-8), che si invola grazie a tre errori consecutivi della Biosì Indexa: 17-10. Un’invasione avvicina Sora (20-15), ma Diamantini, Marechal (ace) e Buchegger al terzo set point portano a 2-0 la Bunge (25-18). Anche il terzo periodo non ha storia, con gli ospiti che partono sul 3-4 ma il break di 5-0 a firma di Georgiev e Poglajen permette il sorpasso della formazione di Soli: 8-4. Due punti di fila di Diamantini (14-8) e il servizio vincente di Buchegger fanno volare sul 16-9 i ravennati, che non regalano nulla e con il “solito” opposto austriaco mettono la parola fine alla gara al secondo match point (25-18).

Le dichiarazioni del dopo-gara
Fabio Soli (allenatore Bunge Ravenna): «Siamo stati bravi a rendere facile una partita invece rivelarsi molto complicata. Si trattava del classico match in cui c’è tutto da perdere, in quanto il nostro obiettivo era quello di conquistare il miglior risultato possibile. Per questo motivo abbiamo preparato la gara come quella contro Trento, senza lasciare nulla di intentato. Siamo riusciti a tenere in mano il pallino del gioco, con regolarità e ritmo, e con Orduna che è riuscito a sfruttare tutto il potenziale offensivo della squadra, senza dare punti di riferimento agli avversari».

Risultati (quarta giornata): Diatec Trentino-BCC Castellana Grotte 3-1, Sir Safety Conad Perugia-Revivre Milano 3-0, Azimut Modena-Wixo LPR Piacenza 3-0, Gi Group Monza-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 1-3, Bunge Ravenna-Biosì Indexa Sora 3-0, Taiwan Excellence Latina-Cucine Lube Civitanova 3-0, Kioene Padova-Calzedonia Verona 2-3.

Classifica: Modena e Perugia 12 punti; Ravenna* e Trentino 7; Civitanova* e Latina 6; Milano 5; Verona*, Piacenza, Padova e Vibo Valentia 4; Castellana Grotte* e Monza 3; Sora 1 (*una gara in meno).

PERCORSO GASTRONOMICO 2022 BILLB 05 – 29 08 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
MOSTRA ALLA NATURA PALAZZO SAN GIACOMO BILLB 17 06 – 25 09 22