La Bunge va all’assalto del Monza: basta un punto per realizzare il sogno playoff

Volley Superlega / Domani, domenica 25 febbraio (ore 18), i ravennati sfidano al Pala De André il Gi Group con l’obiettivo di raggiungere un traguardo che a inizio stagione sembrava quasi impossibile. Soli: «Essere padroni del nostro destino rappresenta già un grande risultato»

VOLLEY PALLAVOLO, Bunge Ravenna Calzedonia Verona 3 2.

Il regista e capitano argentino della Bunge, Santiago Orduna

Ultimo impegno casalingo della regular season per la Bunge, che nella dodicesima giornata di ritorno della Superlega in programma domani affronta al Pala De André il Gi Group Monza (inizio alle ore 18, arbitri Rapisarda di Udine e Zavater di Roma). Contro i brianzoli Orduna e compagni mirano a conquistare almeno un punto, l’equivalente di due set vinti, per centrare la matematica certezza di qualificarsi ai playoff, un traguardo che rappresenta quasi uno scudetto al termine di un campionato così duro e di alto livello. Distante cinque lunghezze, Padova (che affronta in trasferta Latina) può al massimo raccogliere sei punti nelle ultime due gare, ma in caso di arrivo alla pari a decidere sarà il maggior numero di vittorie, con i ravennati che ne hanno tre in più dei veneti e quindi sono irraggiungibili.

«Essere padroni del nostro destino – spiega il tecnico Fabio Soli – a un solo punto dai playoff, rappresenta per noi già un grandissimo risultato. A detta degli addetti ai lavori a inizio stagione siamo partiti in penultima fila, con alle nostre spalle solo Castellana Grotte e Sora, ma nonostante questo siamo riusciti a precedere squadre sulla carta più titolate della nostra, tra cui Monza, che affrontiamo in questa partita di fondamentale importanza. C’è di sicuro una grande pressione su di noi per il raggiungimento di questo bellissimo traguardo, una pressione che non tutti i miei giocatori, in particolare quelli più giovani, sono abituati a sostenere, ma sono certo che i più esperti daranno un’importante mano a loro».

Si chiude quindi la prima bella cavalcata al Pala De André della Bunge, che nel breve spazio di poco più di quattro mesi, dallo scorso 15 ottobre fino al 25 febbraio, ha disputato ben tredici partite davanti al suo pubblico, a cui si aggiungono le tre di Challenge Cup (in più, ovviamente, ce ne sono altre sedici in trasferta, tra Superlega, Coppa Italia e competizione europea). «Affrontiamo un avversario in forma, sciolto, che negli ultimi tempi sta giocando bene grazie ai suoi giovani talentuosi, tra cui Plotnytskyi, che all’andata con il suo ingresso ha fatto girare il match a favore dei brianzoli. Il Gi Group adesso non ha obiettivi, se non quello di divertirsi, per cui mi aspetto una partita molto dura, una vera e propria battaglia, dove dovremo cercare di incanalare nel modo giusto la tensione nervosa, senza sprecare energie in modo inutile. Bisognerà provare a restare lucidi, sfruttando al meglio le nostre armi, in particolare la battuta e la correlazione muro-difesa, pensando solo a giocare bene a pallavolo. Questo è il modo giusto per rendere al massimo delle nostre possibilità – termina Soli – e centrare quel risultato che ci serve per realizzare quello che per noi è un sogno».

Gli avversari Vittorioso tre volte su cinque in trasferta nel girone di ritorno, il Gi Group del tecnico Miguel Angel Falasca punta sulle qualità di capitan Botto, Beretta, Hirsch, Rizzo, Brunetti, Dzavoronok e Terpin. A impreziosire lo zoccolo duro in estate sono arrivati i centrali Buti e Barone, il regista statunitense Kawika Shoji e quello canadese Walsh, il martello americano Langlois e l’opposto ceco Finger. A novembre, inoltre, il roster è stato rinforzato con il giovane posto 4 ucraino Plotnytskyi, tra l’altro mvp nella sfida dell’andata contro la Bunge.

XI Giornata malattie rare La Legavolley e i suoi club sostengono la “XI Giornata delle Malattie Rare”, che si commemora in tutto il mondo l’ultimo giorno di febbraio. L’impegno della Legavolley in questa particolare campagna di sensibilizzazione a fianco di UNIAMO (Federazione Italiana Malattie Rare Onlus) si rinnova per la decima stagione consecutiva, confermandosi un importante appuntamento di partecipazione sociale per tutti gli appassionati della pallavolo. “Mostra che ci sei, al fianco di chi è Raro”: è il messaggio chiave di questa XI Giornata che quest’anno chiede all’opinione pubblica di mobilitarsi a fianco della comunità dei Rari.

Biglietteria Questi i prezzi dei biglietti della gara tra Bunge e Gi Group Monza: Tribuna Vip 20 euro (no ridotti); Distinti 15 euro (ridotto 12 euro); Gradinata 12 euro (ridotto 10 euro). Le riduzioni sono applicabili ai tesserati Ravenna Volley Supporters, ai nati fino al 2004 incluso (fino a sei anni ingresso gratuito senza posto assegnato), Over 65, accompagnatori di possessori di carta bianca. L’apertura della biglietteria è in programma alle ore 16.30, quella dei cancelli alle 17.

In video La partita tra Bunge e Gi Group Monza sarà seguita in diretta dalle ore 18 in video sul canale a pagamento Lega Volley Channel, con telecronaca di Giovanni Casadei.

Il programma (dodicesima giornata di ritorno): Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Calzedonia Verona 1-3 (disputata sabato 24 dicembre); domenica 25 febbraio, ore 18, Wixo LPR Piacenza-Cucine Lube Civitanova, Azimut Modena-Sir Safety Conad Perugia, Bunge Ravenna-Gi Group Monza, Taiwan Excellence Latina-Kioene Padova, Diatec Trentino-Biosì Indexa Sora, BCC Castellana Grotte-Revivre Milano.
Classifica: Perugia 66 punti; Civitanova 59; Modena 55; Verona° 48; Trento 47; Piacenza e Milano 40; Ravenna 38; Padova 33; Monza 26; Latina 22; Vibo Valentia° 13; Sora e Castellana Grotte 10 (° una gara in più).

ESP AREA PLUS – HOME BILLB MID FISSO 22 11 – 08 12 21
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 – 31 12 21
RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21