Battuto Forlì nello scontro diretto: c’è una Olimpia Teodora che va ai playoff

Volley C femminile / La formazione ravennate guidata da Rizzi, composta del tutto da giovanissime atlete, liquida le rivali in tre set e si classifica al secondo posto che dà diritto alla partecipazione alla post season

Image3 (2)

L’esultanza delle giovani giocatrici dell’Olimpia Teodora

L’Olimpia Teodora vince in tre set lo scontro diretto con la Libertas Forlì in programma nell’ultima giornata del campionato di Serie C e con i tre punti conquistati centra non solo l’obiettivo playoff, ma anche la seconda posizione in classifica del girone C. Grazie a questa seconda posizione, nella post season la formazione di Rizzi in semifinale avrà il vantaggio del fattore campo nel match di ritorno: da definire l’avversario (dovrebbero essere i modenesi del Corlo, ma bisogna attendere l’ufficializzazione da parte della FipavCrer) e le date delle prossime partite, che con ogni probabilità saranno disputate mercoledì 15 maggio in trasferta e sabato 18 maggio al PalaMattioli.

Era un sfida da dentro o fuori, quella che è andata in scena alla “Mattioli” di Ravenna, che metteva di fronte due squadre giovani, protagoniste di un ottimo campionato. Un grande vantaggio per le padrone di casa è stato rappresentato dal fattore campo, con le tribune del palazzetto gremite e piene dell’entusiasmo di amici, parenti, sportivi e di tante giovani giocatrici in erba delle giovanili, venute a tifare per le compagne più grandi. L’Olimpia Teodora è partita con l’impiego di Fontemaggi opposto al palleggiatore Poggi, schiacciatori ricevitori Missiroli e Monaco, centrali Maiolani e Tampieri, libero Petre Paoloni. Forlì ha risposto con Toni al palleggio, Garavini opposta, Campana e Pasini in posto 4, centrali Giunchi e Emiliani, libero Gregori.

COOP SAN VITALE MRT MATER NATURAE 12 – 25 10 20

Primo set in equilibrio con due squadre tenaci e motivate in campo, ottime difese da ambo le parti e pochi errori. L’infortunio di Tampieri costringe Rizzi a gettare nella mischia Bendoni e sul 17 pari la Conad sul servizio di Monaco sale di tono: la ricezione è impeccabile (impressionante 88% di positività con 71% di perfette), la squadra di casa vola, strappa un break di sei punti letale per la Libertas e si porta sull’1-0.

Si torna in campo e sullo slancio del vantaggio le ravennati partono forte (7-3) ma Forlì non molla e ricuce lo strappo, trovando il sorpasso sul 17-16. Rizzi chiama in rapida successione i due timeout e l’Olimpia Teodora raggiunge la parità a quota 21. Finale al cardiopalmo con la Libertas ancora avanti a +2 che però si scontra con la voglia di vincere delle biancorosse. Cambio palla immediato con un “primo tempo” di Maiolani che evita il set ball avversario. Dai 9 metri la battuta float della stessa centrale porta due ace diretti e al primo set ball dell’Olimpia Teodora, subito a segno grazie all’attacco dal centro della Libertas che si spegne sul nastro.

Nel terzo set Poggi beneficia di una ricezione ancora di altissimo livello e riesce a ruotare l’attacco della sua squadra che straripa (17-6). C’è anche tempo per rivedere in campo per un giro in battuta la centrale Fusaroli a meno di tre mesi dall’intervento per la ricostruzione del legamento crociato. La troppa voglia di festeggiare consente un parziale recupero alla Libertas, ma è un ennesimo attacco “di seconda” a chiudere la sfida liberando la grande gioia in campo e in tribuna.

Dichiarazioni post-gara

Federico Rizzi (allenatore Olimpia Teodora Ravenna): «Siamo consapevoli di avere fatto una bella partita. Avevamo l’obiettivo vicino e abbiamo dimostrato che volevamo andarcelo a prendere. È un premio meritato per le ragazze e per lo staff. Sappiamo che nulla è venuto per caso o ci è stato regalato. Anzi anche questa volta abbiamo pagato tributo alla sfortuna. Ora ci godiamo questo momento, ma dobbiamo pensare ai playoff che cominciano tra dieci giorni».

Mauro Fresa (direttore tecnico Olimpia Teodora Ravenna): «Questa partita è stata uno spettacolo per quanto hanno fatto vedere le ragazze in campo e per il colpo d’occhio offerto dalla “Mattioli” gremita. Molte delle nostre giovani giocatrici che hanno gioito sugli spalti per il risultato, magari tra qualche anno saranno in campo. Voglio fare i complimenti ai tecnici e a tutto lo staff, preparatore atletico, fisioterapista che hanno permesso che si arrivasse all’ultima di campionato a giocare gare di questo livello».

Tabellino della partita
Olimpia Teodora Ravenna-Libertas Forlì 3-0
(25-18, 25-23, 25-19)
CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: Poggi 8, Fontemaggi 7, Tampieri, Missiroli 9, Servadei, Ceccoli, Bendoni 5, Maiolani 17, Fusaroli, Monaco 9, Petre Paoloni (L). All.: Rizzi.
LIBERTAS FORLÌ: Bartolini 6, Garavini 5, Emiliani 1, Giunchi 6, Campana 9, Brasina, Nanni, Brunelli, Toni 1, Pasini 10, Gregori (L), Macchi (L). All.: Polo.
ARBITRI: Catalano e Garattoni.

Classifica finale: Pallavolo Faenza 60 punti (promossa in B2), Olimpia Teodora Ravenna 48 (ai playoff), Cervia 46 (ai playoff), Massavolley 46 (ai playoff), Castenaso 44, Cattolica 43, Libertas Forlì 43, Bellaria 31 Molinella 31, Pontevecchio Bologna 27, San Marino 23, Sammartinese 21 (retrocessa in D) e Savignano sul Rubicone 5 (retrocessa in D).

STUDIO MARTINI ADV FLESSIBILITA LEAD TOP 19 – 25 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB BOTTOM 19 -25 10 20