A Bagnara torna il Popoli Pop Cult Festival: focus sul Messico

Tra spettacoli e stand gastronomici da tutto il mondo: da giovedì 26 a domenica 29 agosto

Popoli Pop Cult Festival

Uno scatto da una delle passate edizioni del festival

Da giovedì 26 a domenica 29 agosto a Bagnara di Romagna ritorna (dopo la versione on line del 2020 a causa della pandemia) il Popoli Pop Cult Festival.

Il focus di quest’anno sarà “Mexico: l’incontro di due mondi!”, con stand gastronomico a tema, spettacoli dedicati ogni sera e due mostre: in sala consiliare della Rocca sforzesca, con l’allestimento di un Altar de Muertos, patrimonio immateriale dell’umanità, opere dello scultore e artigiano Ricardo Macias e abiti tradizionali messicani. Nella sala Sant’Apollinare con “Frida Khalo. Heart&Art”, mostra per immagini libri; la mostra sarà accompagnata da laboratori artistico-creativi il venerdì e il sabato nei pressi della sala e ogni sera nel fossato di via Matteotti, oltre che da letture animate la domenica sera.

Il focus sul Messico, costruito insieme all’Associazione cultura messicana in Italia, si propone di essere un piccolo viaggio attraverso la sua storia, a 700 anni dalla nascita di Teochtitlàn, 500 anni dalla conquista e a 200 anni dal raggiungimento dell’indipendenza.

Saranno due le aree spettacoli allestite, piazza Francucci e la Rocca sforzesca, con due spettacoli ogni sera per ciascuna area, replicati due volte per accogliere più persone (alle 21 e replica alle 22.15).

In piazza Francucci giovedì si esibirà il percussionista camerunense Tatè Nsongan, venerdì e sabato musica e danze dal Messico insieme ai Mariachi Romatitlan e domenica la Dilù Miller & Dario Lombardo Blues Gang.

In Rocca giovedì “Il fascino del tocco musicale, unione oriente-occidente”, venerdì il concerto di Tatè Nsongan, sabato la musica la musica sperimentale, ipnotica, di Riccardo Moretti: “Tribalneed”; domenica infine lo spettacolo “Incontro di due mondi: Messico”.

Grande spazio come sempre riservato alla gastronomia internazionale, oltre al Messico, ci saranno stand da Albania, Argentina, Brasile, Germania, Grecia, Vietnam, Perù, Camerun, Thailandia, Pakistan, Filippine , Romania, Europa con vini formaggi e salumi d’elite.

Sabato 28 agosto ci sarà inoltre il concorso gastronomico “Il piatto più buono – Eurovo per Popoli 2021”, con una giuria tecnica presieduta da Cristiano Cavolini, reduce dalla partecipazione a Masterchef. La premiazione avverrà al palco centrale attorno alle 21.45.

Venerdì 27 agosto alle 18.30 ci sarà la cerimonia di conferimento del “Premio Popoli 2021”, assegnato al presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, “per l’impegno profuso in prima persona con grande senso di responsabilità e delle istituzioni, nella lotta contro la pandemia”.

Gli ingressi saranno contingentati, consentendo la presenza all’interno del Festival di circa 1.500 ospiti. È richiesto l’uso della mascherina nelle aree di maggior concentrazione. Non è invece richiesto il green pass presso gli stand gastronomici (essendo tutti all’aperto), ma sarà obbligatorio e controllato in entrata per assistere agli spettacoli e visitare le mostre. L’area commerciale delle bancarelle prevede il green pass, «ma a responsabilità individuale», scrivono gli organizzatori.

RISTORANTE MARRAKECH BILLBOARD 03 – 23 01 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 01 22
REGIONE ER VACCINI BILLB 14 12 21 – 31 01 22