Mostre, osterie, mercati: a Bagnacavallo è tempo di San Michele (con green pass)

 

San Michele 2018 Dolce Di San Michele ISi completa con l’edizione 2021 il percorso tematico triennale della Festa di San Michele di Bagnacavallo dedicato al viaggio. Da oggi, venerdì 24, al 29 settembre eventi d’arte, cultura, teatro e musica, incontri e appuntamenti saranno ispirati al viaggio spirituale in tutte le sue forme, a partire dal viaggio dantesco della Divina Commedia nel 700° anniversario della morte di Dante Alighieri.

Di ispirazione dantesca è innanzitutto la mostra allestita al Museo Civico delle Cappuccine Come una fiamma bruciante. La Commedia di Dante secondo Aligi Sassu, con le 113 opere originali che Sassu ha dedicato alla Divina Commedia, una delle quali tratta dal Paradiso è anche l’immagine della Festa 2021.

Il piano superiore dell’ex convento di San Francesco ospita la collettiva Il rituale del serpente, a cura di Viola Emaldi e Valentina Rossi con l’associazione Magma, che esplora attraverso l’arte contemporanea l’attualità della simbologia che accompagna il legame tra uomo e animali. L’esposizione nei giorni della festa sarà affiancata, nel chiostro, da live e performance sempre a cura di Magma.

La Biblioteca Taroni, poi, dedica un approfondimento al bagnacavallese Emilio Biondi, studioso e appassionato delle vicende che portarono Dante ad attraversare la Romagna.

L’arte costellerà tutto il centro storico, fra mostre fotografiche, di pittura, installazioni e scultura nei luoghi principali della festa.

Fra gli appuntamenti culturali, sabato 25 alle 20.30 il Teatro Goldoni ospiterà una conversazione con Gabriella Caramore, autrice e conduttrice di numerose trasmissioni radiofoniche di Rai3. Ci sarà poi spazio per la musica con i concerti nelle chiese e un punto musicale nei pressi della Torre Civica, in piazza della Libertà, e per gli spettacoli per bambini al Teatro Goldoni con Accademia Perduta/Romagna Teatri (domenica 26 settembre alle 17 e alle 20.30 la compagnia TCP Tanti Cosi Progetti porta in scena Cappuccetto Rosso).

Ma come sempre la festa non proporrà soltanto cultura. Presso i forni, le pasticcerie e i ristoranti sarà in vendita il celebre Dolce di San Michele, ben otto saranno le osterie allestite per l’occasione e molti altri i punti enogastronomici disseminati nel centro storico della città.

Il 25, il 26 e il 29 settembre ci sarà spazio in via Mazzini per il Mercato di San Michele, che da sempre accompagna la festa e in via Ramenghi per Di buono e di bello, il mercato dei prodotti tipici del territorio e dell’enogastronomia.

Per accedere ai luoghi della festa sarà necessario essere in possesso del green pass. Il Comune allestirà in piazza della Libertà e all’ex convento di San Francesco due punti di controllo del certificato verde.

Il programma completo è disponibile sul sito www.festasanmichele.it.

RISTORANTE MARRAKECH BILLBOARD 03 – 23 01 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 01 22
REGIONE ER VACCINI BILLB 14 12 21 – 31 01 22