89 – Due quadri per Sant’Apollinare

Barbiani S. ApollinareNella cosiddetta Sala gialla del Palazzo arcivescovile di Ravenna sono custodite due grandi tele, poco note al grande pubblico, dal forte impatto visivo e simbolico.
Entrambe dipinte da Andrea Barbiani, raffigurano due momenti cruciali della vita di Sant’Apollinare: la cosiddetta missione petrina e le spietate e ripetute torture inflitte al Protovescovo a causa del Vangelo da lui annunciato. Queste due imponenti opere furono commissionate, in onore del Santo, dai monaci camaldolesi per la Basilica di Sant’Apollinare in Classe e furono poste ai lati della porta principale.
Francesco Beltrami ne Il forestiere instruito delle cose notabili della città di Ravenna, testo dato alle stampe nel 1783, così le ricordava: «Passate nella nave di mezzo, dove ai lati della Porta maggiore si osservano due Urne delle più grandi. Stanno qui appese al muro due Tele di Andrea Barbiani, esprimenti la Missione, che l’Apostolo S. Pietro fece di Sant’Apollinare a Ravenna, perché vi predicasse il Vangelo, ed uno de’ molto crudeli Martirj sofferti dallo stesso Santo».
All’inizio del ‘900 le vide Corrado Ricci e ne diede un giudizio poco lusinghiero tanto da auspicarne la rimozione: «I due mediocrissimi quadri, infine, appesi al muro, ai lati della porta maggiore sono di Andrea Barbiani (…). Ma ogni cosa, che turba la primitiva e grandiosa semplicità della basilica, dovrebbe esser levata».
E così accadde! Le due opere, tolte dalla Basilica, furono portate in Episcopio dove, ancor oggi, sono custodite.

MOSTRA ALLA NATURA PALAZZO SAN GIACOMO BILLB 17 06 – 25 09 22
UNIVERSO BILLB 27 06 – 03 07 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
RFM 2022 PUNTI DIFFUSIONE AZIENDE BILLB 16 06 – 21 07 22
CONSAR BILLB 01 – 10 07 22