Forza Nuova in una sala comunale?

Eccolo lì che arriva. Roberto Fiore di Forza Nuova a Ravenna. E per di più in una sala comunale. Fiore è a capo di quel movimento di estrema destra che si definisce “nazional popolare” e in genere definito da tutti gli altri “neofascista” e che da queste parti, per esempio, ogni anno non manca di omaggiare la memoria del gerarca fascista Ettore Muti. Più o meno ovunque va, trova un presidio di antifascisti ad accoglierlo e non si vede perché non dovrebbe esserci anche qui. Ma la domanda oggi che ci si può porre potrebbe essere: dovrebbe il Comune impedire l’incontro in una sua sala? In fondo non è certamente ospite gradito a nessuno a Palazzo Merlato. E la risposta è molto probabilmente no. Non dovrebbe perché il regolamento non lo prevede (anche se ci sono proposte per modificarlo in tal senso) e anche e soprattutto perché Forza Nuova ha raccolto le sue brave firme e si presenta alle elezioni,senza trucco e senza inganno. Allora o movimenti come questi vengono sciolti, come chiedono dalla sinistra, o finché risultano autorizzati e addirittura passabili di entrare in Parlamento, non si può chiedere a un sindaco di decidere chi può parlare e chi no in quella che è e deve restare la casa di tutti. Anche perché, chi può dirlo, un giorno il sindaco potrebbe essere uno di loro… Il problema è a monte ed è politico. E nemmeno troppo trascurabile, peraltro.

leggi gli altri Bomboloni
WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20