Auto cariche di esplosivo al porto: è la simulazione di un attacco terroristico

Il test è servito per misurare i tempi di risposta dei terminalisti per individuare i veicoli e comunicare con il coordinamento

RAVENNA 04/05/2017. FOTO AEREE SAPIR

Una veduta aerea della darsena San Vitale del canale Candiano (foto Sapir)

Alcune auto imbottite di esplosivo con detonatore radiocomandato e posizionate sul perimetro di alcuni terminal del porto di Ravenna che movimentano prodotti petroliferi e chimici: questo lo scenario del tutto fittizio ipotizzato per un’esercitazione antiterrorismo svolta il 18 dicembre. L’esito della prova è stato giudicato positivo dalle autorità competenti.

La simulazione si è svolta sotto il coordinamento dei militari della capitaneria con il coinvolgimento della polizia di frontiera e dell’Autorità portuale per verificare la capacità di  risposta agli allarmi: la prova pratica è stata pianificata per testare la prontezza di risposta di tutti gli impianti portuali all’innalzamento del livello di rischio da 1 a 2 e l’implementazione delle loro procedure interne di contrasto ad un evento terroristico in atto.

FAMILA – HOME MRT2 12 – 18 12 19

I militari hanno testato la risposta all’emergenza e verificato la corretta applicazione delle procedure proprie dei vari terminalisti portuali, nello specifico il corretto instradamento delle comunicazioni tra gli attori dell’esercitazione e le tempistiche per il rinvenimento del veicolo sospetto: «L’esito dell’attività di verifica – scrive la guardia costiera in una nota – è da considerarsi positivo a conferma dell’opera di sensibilizazione svolta dal nucleo di personale appositamente formato in servizio alla capitaneria di porto di ravenna».

OASI BEACH – BILLB MID1 09 – 15 12 19
ASER LEAD MID2 02 – 31 12 2019
COFARI HOME LEAD MID2 25 11 – 15 12 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19