Sequestrate al porto di Ravenna 11mila scarpe antinfortunistiche arrivate dalla Cina

Non erano conformi con le norme in materia di sicurezza. Multato l’importatore

Scarpe Porto RavennaI finanzieri della 2ª Compagnia di Ravenna e i funzionari dell’Agenzia delle Dogane hanno controllato al porto di Ravenna un container proveniente dalla Cina, contenente calzature antinfortunistiche destinate al mercato italiano. Nel corso delle attività ispettive le Fiamme Gialle e i funzionari doganali hanno riscontrato che l’intero carico di merce, costituito da 11.200 scarpe da lavoro, non era conforme alle norme comunitarie in materia di sicurezza dei dispositivi di protezione individuali.

Per questa ragione all’importatore è stata contestata la violazione delle norme del Codice del Consumo ed è stata elevata una sanzione amministrativa che può arrivare fino a 25 mila euro.

Le calzature sono state sequestrate, al fine di impedirne la commercializzazione in Italia e di evitare così che potesse essere immesso sul mercato materiale potenzialmente non idoneo a garantire la sicurezza e la salute dei lavoratori sui luoghi di lavoro.

SPI CGIL CAMPAGNA TESSERAMENTO BILLB 01 02 – 07 03 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 03 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 31 03 21