E a Marina scatta l’operazione “Strade sicure”, anche con l’ausilio del “drogometro”

I controlli della Movida hanno coinvolto uomini e mezzi di Polizia stradale e Guardia di finanza. Pesante bilancio di sanzioni, patenti ritirate e veicoli sequestrati

Polizia Controlli NotturniUn notevole dispiegamento di uomini, mezzi e strumenti di controllo è stato messo in campo dalla Polizia di Stato nella notte fra il 21 e il 22 luglio, a Marina di Ravenna.
«Dopo le notizie degli ennesimi gravi incidenti stradali – si legge in una nota stampa della Questura di Ravenna – arriva una risposta forte da parte delle istituzioni; così, con ordinanza del Questore di Ravenna, Rosario Eugenio Russo, e dispositivo a firma del Dirigente del Compartimento Polizia Stradale per l’Emilia Romagna, Piera Romagnosi, nella serata della movida di Marina di Ravenna è scesa in campo una vera e propria task force per il contrasto della guida sotto l’effetto di bevande alcoliche e di sostanze stupefacenti e psicotrope».

I controlli, coordinati dal Dirigente della Sezione Polizia Stradale di Ravenna, Cateria Luperto, hanno visto l’impiego di cinque pattuglie della Polizia Stradale, l’Ufficio Mobile con il Medico Principale della Questura di Ravenna, il dottor Gennaro D’Aniello, due equipaggi della Polizia Locale di Ravenna, una pattuglia con unità cinofila antidroga della Guardia di Finanza di Ravenna.
Sono stati sottoposti a verifica più di 100 veicoli e 120 persone. L’attività di monitoraggio è stata, in primis, finalizzata al contrasto della guida sotto l’effetto di alcool e sostanze stupefacenti e psicotrope.

Drogometro

Test del drogometro

I conducenti sono stati controllati prima con accertamenti preliminari mediante alcoolblow e, in caso di positività, con accertamento mediante etilometro.
I controlli sullo stato di alterazione dovuta all’assunzione di sostanze stupefacenti e psicotrope sono stati effettuati mediante il cosiddetto “drogometro”, un dispositivo pretest che, al pari dell’etilometro, è in grado di rilevare in pochi minuti se una determinata persona ha assunto di recente sostanze stupefacenti; il drogometro, infatti, permette di accertare, attraverso l’analisi di un tampone salivare, la presenza di una o più delle seguenti sostanze stupefacenti: cocaina, oppiacei, cannabinoidi, anfetamine e metanfetamine. Il test preliminare mediante “drogometro” è stato effettuato dal Medico Principale della Questura di Ravenna su diversi conducenti di veicoli che, al momento del controllo, hanno evidenziato una sintomatologia compatibile con l’assunzione di sostanze stupefacenti; tra questi, uno in particolare è risultato preliminarmente positivo a cocaina e anfetamina.

I controlli, poi, sono stati mirati non solo al contrasto della guida sotto l’effetto di bevande alcoliche e sostanze stupefacenti, ma, in generale, al contrasto delle altre principali cause di incidentalità stradale e, segnatamente, l’uso dello smartphone durante la guida e l’eccesso di velocità.
I controlli si sono conclusi in tarda serata con un pesante bilancio in termini di sanzioni, patenti ritirate e veicoli sequestrati.

ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20