In provincia scende l’incidenza dei nuovi casi ma terapia intensiva occupata al 59%

Per il tredicesimo giorno di fila si registra una variazione percentuale settimanale con segno negativo. Altri 5 morti

Pexels Cottonbro 3952185Continua la discesa della diffusione del contagio di Covid-19 in provincia di Ravenna: i 177 nuovi casi diagnosticati nelle 24 ore precedenti al mezzogiorno di oggi, 2 aprile, significano il tredicesimo giorno consecutivo con variazione percentuale negativa della media settimanale rispetto alla settimana precedente. In altre parole nei sette giorni precedenti a oggi c’è stato il 21,2 percento di casi in meno rispetto ai sette giorni antecedenti.

La riduzione dei nuovi casi, diretta conseguenza delle limitazioni da zona rossa nelle quali la nostra provincia di fatto si trova da un mese (dall’8 marzo tutte l’Emilia-Romagna è rossa ma dal 2 marzo Ravenna era già arancione scuro), fa scendere anche l’incidenza dei casi settimanali ogni cento abitanti, parametro fondamentale monitorato per la collocazione delle regioni nella fascia di rischio. A Ravenna oggi è 278 (in Emilia-Romagna è 296). La soglia di allarme è 250.

Il dato ravennate che invece non rallenta è quello dei decessi. Oggi ne sono stati comunicati 5 che fanno 23 da inizio settimana (la scorsa erano stati 29). Da inizio epidemia sono in totale 925. I totali degli infetti sono 26.589 di cui il 79 percento guariti.

Poco confortante anche l’occupazione di posti letto in terapia intensiva: sono 20 su 34 disponibili.

Importante uno sguardo complessivo anche alla regione. Dall’inizio dell’epidemia in Emilia-Romagna si sono registrati 339.440 casi di positività, 1.830 in più rispetto a ieri, su un totale di 30.248 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 6 percento. Sui 726 asintomatici, 457 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 102 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 29 con gli screening sierologici, 17 tramite i test pre-ricovero. Per 121 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 343 nuovi casi e Bologna (300); poi Parma (276) e Ferrara (215); quindi Ravenna (177), Reggio Emilia (158), Forlì (102) e Rimini (101); a seguire Cesena (79), il Circondario imolese (40) e infine Piacenza (39).

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 874 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 254.151.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 73.249 (+900 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 69.579 (+946), il 94,9% del totale dei casi attivi.

Si registrano 56 nuovi decessi. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 12.040.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 371 (-10 rispetto a ieri), 3.299 quelli negli altri reparti Covid (-36).

CONSAR BILLB 20 – 30 04 21 om
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 30 04 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 30 04 21