Le forze dell’ordine nel ravennate ora sono armate anche di “Taser”

La pistola elettrica “stordente” entra in dotazione dal 30 maggio fra i militari dei Carabinieri e gli agenti della Polizia di Stato

La pistola elettrica con funzioni inibitorie di soggetti pericolosi entra in dotazione alle principali forze dell’ordine ravennati. Da lunedì 30 maggio, i poliziotti della Questura di Ravenna e i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Ravenna saranno dotati della pistola a impulsi elettrici “Taser mod. X2”.

La pistola Taser, classificata come arma propria, è in grado di emettere impulsi elettrici tramite la proiezione di una coppia di dardi, la quale rimane collegata all’arma attraverso fili conduttori, provocando nel soggetto attinto una contrazione involontaria dei muscoli che ne inibisce momentaneamente le funzioni motorie.
Il dispositivo integra gli strumenti già in dotazione alle forze dell’ordine, che ora potranno tutelare più efficacemente la sicurezza dei cittadini e la propria incolumità.

Per il corretto utilizzo del nuovo dispositivo, sia gli agenti delle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Ravenna, che i militari delle Sezioni Radiomobile del NORM delle Compagnie Carabinieri di Ravenna e Cervia-Milano Marittima, hanno frequentato uno specifico percorso di formazione tecnico-giuridica, teorica e pratica sulle funzioni dell’arma stordente.

DARSENALE BILLB BRUNCH 01 01 – 12 02 23
ARTIGIANO DELLA PIZZA BILLB 03 – 12 02 23
TOP RENT BILLBOARD 25 01 – 28 02 23
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 01 01 – 31 12 23