Troppe auto ibride, la sosta sulle strisce blu ora si paga: 90 euro una tantum

Nel 2022 i permessi rilasciati sono stati 210 e per il Comune è a rischio la rotazione negli stalli. Introdotta un nuovo titolo di parcheggio a prezzo agevolato

Le richieste da proprietari di auto ibride per permessi di sosta gratuita sulle strisce blu di Lugo sono state 210 nel 2022 e il Comune ha deciso di eliminare l’agevolazione per i residenti nell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna. Dal prossimo 1 giugno gli ibridi pagano. Ci sarà la possibilità di un abbonamento al costo di 90 euro una tantum. La concessione gratis permane per le auto elettriche. La decisione è contenuta in una delibera approvata nell’ultima riunione di giunta.

Dal 2020 era prevista la sosta gratuita nelle aree sottoposte a tariffazione del Comune di Lugo per i veicoli ibridi e, per poter richiedere il titolo autorizzativo, l’unico requisito valutato era la proprietà di questo tipo di veicolo. «Nel corso degli anni – si legge in una nota della Rocca – si è registrato un aumento esponenziale di richieste fino a 210 abbonamenti rilasciati nel 2022. La necessità di garantire la rotazione dei veicoli posti in sosta nelle aree adiacenti in centro storico di Lugo e, di conseguenza gli stalli liberi disponibili, unita all’esigenza di prevedere il requisito della residenza per procedere alla richiesta del titolo (come già avviene per gli abbonamenti residenti/attività, ndr) e di salvaguardare il gettito dei proventi da parcometri e abbonamenti ha portato la giunta a decidere per l’introduzione dell’abbonamento agevolato annuale per i veicoli ibridi ai residenti nell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, mantenendo la gratuità per i veicoli elettrici».

CGIL BILLB TESSERAMENTO 01 – 10 03 24
CONSAR BILLB 01 – 10 03 24
CONAD INSTAGRAM BILLB 01 01 – 31 12 24