Il parcheggio Giustiniano va ad Azimut, LpRa: «Applicare la tariffa più conveniente»

Alle spalle di San Vitale, è uno dei più capienti del centro storico. La proposta di Ancisi: «Sia l’occasione per aiutare i lavoratori con una riorganizzazione dei costi della sosta»

Parcheggio Giustiniano

Il parcheggio Giustiniano (o San Vitale) in una foto aerea tratta da Google Maps

Il parcheggio Giustiniano passerà ad Azimut. Il posteggio – che si trova alle spalle di San Vitale e conta 318 stalli, che molti a Ravenna chiamano “dell’ex caserma Gorizia” – attualmente è gestito dalla cooperativa San Vitale ma la convenzione, secondo quanto scrive Alvaro Ancisi (Lista per Ravenna) non sarà prorogata e la società di gestione dei parcheggi subentrerà nei prossimi anni. Al momento la tariffa giornaliera è di tre euro ma non si sa quale applicherà Azimut nel momento in cui subentrerà. Fino ad ora il parcheggio Giustiniano è stato una sorta di polmone per i lavoratori e le persone che avevano necessità di stare a lungo in centro storico: tre euro per un’intera giornata è molto di meno di quanto si pagherebbe negli stalli blu ordinari.

La preoccupazione di Lista per Ravenna è che con il passaggio di consegne le tariffe aumentino. Per questo invita Azimut ad utilizzare la “tariffa 5” che è quella che meglio si concilia con i lavoratori del centro storico. Si tratta della più economica: costa 1,5 euro per l’intera giornata (oppure 0,35 euro all’ora) ed è l’unica ad avere un abbonamento mensile, da 25 euro. Tale tariffa è applicata al piazzale Torre Umbratica (il parcheggio che si trova in zona porta Serrata e dal quale si entra da via di Roma).

CIVICO 11 HOME MRT 05 – 19 12 19

Dice Ancisi: «Un esame sommario del quadro parcheggi di città mostra che i “pendolari” del centro storico possono avvantaggiarsi discretamente di tale opportunità nel quadrante sud-est, sulle strade poste tra la Circonvallazione Molino e la stazione ferroviaria, dove questa tariffa è diffusa, ma non sul quadrante nord-est, tra la stazione stessa e la Circonvallazione dei Goti, e su quello sud-ovest, a ridosso della Circonvallazione Molino, dove non esiste (esclusa solo piazza della Resistenza). Considerando che il quadrante nord-ovest sarebbe coperto, se a tariffa 5, dal parcheggio Giustiniano, si propone anche che Azimut esamini la possibilità di estendere opportunamente tale tariffazione anche nei quadranti della città che ne sono scoperti».

Da tenere in considerazione – dice Ancisi – anche la tariffa 4 che costa 0,35 euro, ha una sosta massima di 600 minuti (contro i 630 della 5) ma non ha un abbonamento mensile. «Le nostre proposte potrebbero così essere accolte anche parzialmente con la seguente formula innovativa: all’interno delle aree (ad esempio, nel parcheggio Giustiniano stesso) o delle strade ove è consentita la sosta a tariffa 4 o 5, ritagliare degli spazi o tratti riservati agli abbonamenti mensili. In tal modo, distribuendo diffusamente, non più concentrati in pochi disagevoli punti, i posteggi accessibili agli abbonati, che sostanzialmente sono i pendolari del centro storico per motivi di lavoro, il numero di chi se ne serve, oggi forzatamente molto esiguo, potrebbe aumentare sensibilmente. La flessibilità di questa applicazione potrà sempre consentire di rimodularla in base alla risposta degli utenti».

Nella

CONSAR HOME BILLB MID1 02 – 08 12 19
COFARI HOME LEAD MID2 25 11 – 15 12 19
ASER LEAD MID2 02 – 31 12 2019
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19