Macbetto: le trasmutazioni del potere e della sessualità

La rivisitazione di Giovanni Testori del tragico verbo shakespeariano in scena al Rasi fino al 20 ottobre. Con Roberto Magnani, Consuelo Battiston e Eleonora Sedioli


L’universo poetico di Giovanni Testori scava nell’indicibile attraverso la lingua e la sua reinvenzione, dando vita a opere materiche, biologiche, sviluppate in un farsi e disfarsi continuo che richiama le ragioni profonde del teatro stesso. Attraverso i corpi e le voci di tre performer la parola di questo groviglio di eros e streghe si fa tangibile, concreta, ossessiva e musicale. Macbetto o la chimica della materia è un lavoro sul potere e sulla sessualità del potere, dove maschile e femminile sono in continua mutazione. In scena Roberto Magnani, Consuelo Battiston ed Eleonora Sedioli per una coproduzione Ravenna Teatro/Teatro delle Albe – Masque Teatro – Menoventi/e-production.

Repliche al teatro Rasi fino a sabato 20 ottobre, alle ore 21 (domenica alle ore 16) con pausa il lunedì e giovedì. Posti limitati e prenotazione consigliata al 333 7605760.
Lo spettacolo fa parte della Stagione dei Teatri 2018-2019 di Ravenna; abbonamenti fino al 24 ottobre. Info www.ravennateatro.com.

CONAD NATURAL SALUMI MRT2 28 09 – 31 01 21

 

CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 01 21
CONSAR BILLB 07 – 24 01 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 – 31 01 21
COFARI HOME LEAD 14 12 20 – 24 01 21