Il nuovo Museo Dante aprirà a Ravenna il 25 marzo: in mostra la cassetta delle ossa

Il direttore Tarantino: «Offriremo un’esperienza emozionale al pubblico internazionale»

Cassetta Ossa DanteAprirà i battenti il 25 marzo (il cosiddetto Dantedì) ai chiostri francescani il Museo Dante, come è stato ribattezzato, ossia il nuovo riallestimento del museo dantesco inaugurato originariamente cento anni fa a Ravenna.

Alcuni mesi di ritardo (avrebbe dovuto inaugurare in dicembre) dovuti anche all’emergenza Covid, con i musei che (almeno in zona arancione) continuano a essere chiusi, nell’ambito delle celebrazioni del settimo centenario della morte di Dante.

CONAD VINI PETER ZEMMER MRT 17 – 28 02 21

L’annuncio è del direttore del Mar e della biblioteca Classense, Maurizio Tarantino, in un’intervista pubblicata oggi nella sezione nazionale del Resto del Carlino (e nelle edizioni della Nazione del Giorno).

Tarantino ribadisce come con il nuovo museo l’intenzione sarà quella di offrire al pubblico internazionale un’esperienza emozionale, «con un uso ragionato dell’interattività e della multimedialità».

All’interno, anticipa il direttore, «una presenza significativa di reperti e oggetti di grande suggestione», come la cassetta in cui i frati nascosero le ossa di Dante e l’arca in cui furono esposte nel 1865, dopo il loro ritrovamento fortuito.

SPI CGIL CAMPAGNA TESSERAMENTO BILLB 01 02 – 07 03 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 28 02 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 28 02 21