Dopo la grandine, il gelo: aprile maledetto per le campagne ravennati

Il freddo delle ultime notti ha colpito viti e alberi da frutto tra il Faentino e la Bassa. Coldiretti comincia la conta dei danni

Campagna GelataNotti con la colonnina di mercurio sotto lo zero e gravi danni per i frutteti ravennati. Dopo il maltempo di Pasqua, con la grandine che ha danneggiato buona parte  delle colture, è arrivato il temuto abbassamento di temperatura che ha aggravato il bilancio di un aprile sfortunato per gli agricoltori. A segnalarlo è Coldiretti Ravenna: anche se è presto per stime economiche – fa sapere l’associazione -, l’agricoltura ravennate, assediata dal maltempo, pagherà di certo un conto piuttosto elevato.

«Mentre si stava ancora facendo il bilancio delle grandinate che hanno sferzato frutteti, ortaggi, cereali e vigneti – dice il presidente di Coldiretti Ravenna, Massimiliano Pederzoli – sono arrivate anche le gelate che hanno compromesso viti e alberi da frutto nell’alto Faentino, a Castel Bolognese, ma anche nel Lughese, in particolare a Traversara, Villanova, Glorie, Bagnacavallo, Boncellino e Russi. Il maltempo – sottolinea – ha colpito purtroppo nel periodo più sensibile per le campagne, quando i primi tepori primaverili hanno risvegliato le piante rendendole più vulnerabili».

CONAD RACCOLTA PLASTICA MRT2 20 – 29 02 20

Con l’obiettivo di delineare con precisione il territorio danneggiato, Coldiretti ha interpellato la dirigenza territoriale per l’Agricoltura della provincia di Ravenna chiedendo una rapida e puntuale verifica della situazione al fine di accertare le reali perdite economiche e fondiarie subite con la conseguente individuazione dei benefici di legge applicabili.

TORNERIA IN LEGNO CP BILLB TOP 30 01 – 29 02 2020
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 19 – 31 12 20