Dopo la grandine, il gelo: aprile maledetto per le campagne ravennati

Il freddo delle ultime notti ha colpito viti e alberi da frutto tra il Faentino e la Bassa. Coldiretti comincia la conta dei danni

Campagna GelataNotti con la colonnina di mercurio sotto lo zero e gravi danni per i frutteti ravennati. Dopo il maltempo di Pasqua, con la grandine che ha danneggiato buona parte  delle colture, è arrivato il temuto abbassamento di temperatura che ha aggravato il bilancio di un aprile sfortunato per gli agricoltori. A segnalarlo è Coldiretti Ravenna: anche se è presto per stime economiche – fa sapere l’associazione -, l’agricoltura ravennate, assediata dal maltempo, pagherà di certo un conto piuttosto elevato.

«Mentre si stava ancora facendo il bilancio delle grandinate che hanno sferzato frutteti, ortaggi, cereali e vigneti – dice il presidente di Coldiretti Ravenna, Massimiliano Pederzoli – sono arrivate anche le gelate che hanno compromesso viti e alberi da frutto nell’alto Faentino, a Castel Bolognese, ma anche nel Lughese, in particolare a Traversara, Villanova, Glorie, Bagnacavallo, Boncellino e Russi. Il maltempo – sottolinea – ha colpito purtroppo nel periodo più sensibile per le campagne, quando i primi tepori primaverili hanno risvegliato le piante rendendole più vulnerabili».

Con l’obiettivo di delineare con precisione il territorio danneggiato, Coldiretti ha interpellato la dirigenza territoriale per l’Agricoltura della provincia di Ravenna chiedendo una rapida e puntuale verifica della situazione al fine di accertare le reali perdite economiche e fondiarie subite con la conseguente individuazione dei benefici di legge applicabili.

ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
COFARI HOME LEAD MID 21 – 30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20