La soddisfazione dalla Cgil ravennate per la partecipazione al corteo di Roma

Il sindacato protesta per sbarrare l’innalzamento dei requisiti per andare in pensione

Fotomanifestazione2dicembre OkSoddisfazione per la partecipazione dei ravennati alla manifestazione della Cgil a Roma lì erano infatti diretti i pullman organizzati dal sindacato e lì sono andati i lavoratori che hanno aderito (altre manifestazioni si svolgevano a Torino, Bari, Cagliari e Palermo, sempre sotto lo slogan  “Pensioni, i conti non tornano”.

“Un lungo corteo ha attraversato le vie di Roma in maniera pacifica e molto partecipata – spiega Maura Masotti, segretaria di organizzazione della Cgil di Ravenna -. Dal territorio ravennate c’è stata una grande partecipazione anche grazie alle numerose assemblee e iniziative di sensibilizzazione che si sono svolte negli ultimi giorni. Oggi è stata una grande giornata di mobilitazione per portare al centro del dibattito questioni fondamentali. L’impegno della Cgil non si esaurisce qui, continueremo la nostra battaglia per bloccare l’innalzamento dei requisiti per andare in pensione e perché occorre garantire un lavoro dignitoso e un futuro previdenziale ai giovani. Per la Cgil è, inoltre, fondamentale superare la disparità di genere e riconoscere il lavoro di cura, garantire una maggiore libertà di scelta ai lavoratori su quando andare in pensione, favorire l’accesso alla previdenza integrativa e garantire la rivalutazione delle pensioni. Un ulteriore aspetto riguarda la legge di bilancio: bisogna cambiarla per sostenere lo sviluppo e l’occupazione, estendere gli ammortizzatori sociali, garantire a tutti il diritto alla salute”.

CIVICO 11 HOME MRT 05 – 19 12 19

OASI BEACH – BILLB MID1 09 – 15 12 19
ASER LEAD MID2 02 – 31 12 2019
COFARI HOME LEAD MID2 25 11 – 15 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19