Pensionati contro la Manovra gialloverde: «Fa cassa su chi ha versato i contributi»

Presidio davanti alla prefettura di Cgil, Cisl e Uil. L’appoggio di Pd e Pdf

RAVENNA 4/01/2019. MANIFESTAZIONE SINDACATI IN PIAZZA DVANTI ALLA PREFETTURALe sigle sindacali di Cgil, Cisl e Uil a tutela dei pensionati in provincia di Ravenna hanno dato vita a un presidio di protesta stamani, 4 gennaio, davanti alla sede della prefettura in piazza del Popolo contro i provvedimenti contenuti nella Legge di Bilancio 2019.

«Il 10 dicembre scorso il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha incontrato le segreterie di Cgil, Cisl e Uil nazionali, ricevendo da queste un pacchetto di proposte di intervento a sostegno dello sviluppo, degli investimenti, dell’occupazione, del sistema di welfare pubblico, del sistema previdenziale e del sistema educativo nazionale. A conclusione di tale incontro ne era scaturito un impegno al confronto sulle singole misure. Dopo poche ore dall’incontro abbiamo dovuto prendere atto con forte disappunto che la proposta di bilancio 2019 presentata in Parlamento, non solo non teneva conto di tale impegno, ma nel caso del sistema di rivalutazione delle pensioni previsto dal primo gennaio prossimo non dà attuazione alle intese sottoscritte nel 2016 e ribadite dei governi di centrosinistra per il ripristino del sistema di valutazione delle pensioni sulla base della legge 388 del 2000. La manovra di bilancio 2019 fa cassa sui poteri di acquisto delle pensioni di chi ha versato regolarmente i contributi per 40 anni e oltre. Tutto ciò è inaccettabile».

CONAD VINI SABBIONI ORIOLO MRT2 14 – 23 10 19

RAVENNA 4/01/2019. MANIFESTAZIONE SINDACATI IN PIAZZA DVANTI ALLA PREFETTURAIl segretario provinciale del Partito Democratico di Ravenna, Alessandro Barattoni, ha preso parte alla manifestazione dei pensionati contro la legge di bilancio che si è tenuta oggi: «Ho partecipato al presidio dei sindacati dei pensionati contro questa manovra. Una manovra che giudico profondamente sbagliata e con la quale si tagliano investimenti pubblici, non si mettono risorse sufficienti su scuola, sanità, sulla non autosufficienza. Sono andato in piazza perché la preoccupazione dei sindacati dei pensionati sulle modalità e sui contenuti di questa manovra è legittima e uno degli effetti più immediati che genererà sarà quello di aumentare ancora di più il livello delle disuguaglianze, facendo pagare la campagna elettorale permanente alle fasce che più hanno contribuito in questi anni».

Ul Circolo di Ravenna del Popolo della Famiglia vuole esprimere il massimo sostegno e la massima solidarietà perla mobilitazione dei sindacati dei pensionati che si sono ritrovati oggi in piazza del Popolo: «Il danno è ancora più grave se si pensa che il vecchio Governo si stava muovendo invece per sanare questa situazione che sempre più assume connotazioni incostituzionali».

 

RAVEGAN HOME BILLB 14 – 31 10 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19