E45 chiusa, decreto della Regione per lo stato di crisi: sostegno ai danneggiati

E il 25 gennaio a Cesena nuova riunione con gli enti locali per fare il punto sulle misure da adottare. Parteciperà anche la Provincia di Ravenna

Cantiere StradaIl presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha firmato nel pomeriggio di oggi 24 gennaio il decreto sullo stato di crisi regionale per i disagi causati dalla chiusura del viadotto Puleto sulla E45 tra Romagna e Toscana. Dopo l’impegno del Governo sulla viabilità alternativa, la Regione adotta uno strumento ad hoc per accelerare il più possibile le misure a sostegno dei territori interessati, alle prese con le gravi ripercussioni causate dal blocco della circolazione su una arteria fondamentale.

Domani, venerdì 25 gennaio, in Comune a Cesena, Bonaccini incontrerà nuovamente i sindaci della Valle del Savio, le associazioni d’impresa e le organizzazioni sindacali, i rappresentanti delle Province romagnole e della Camera di Commercio. Insieme valuteranno gli interventi più urgenti e decideranno le modalità per la loro attuazione. L’obiettivo di Regione e comunità locali resta infatti quello di trovare tutte le soluzioni possibili per evitare che le conseguenze sulla viabilità paralizzino i territori, gravando pesantemente sulla quotidianità dei cittadini e l’operatività dell’intero tessuto socioeconomico, dopo il sequestro preventivo dell’infrastruttura deciso dalla Procura di Arezzo, per rischio di un cedimento, anche alla luce degli impegni assunti dal Governo.

ORIGINAL PARQUET BILLB MID1 FISSO 30 04 – 02 07 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 06 20
COFARI HOME LEAD MID2 14 05 – 07 06 20