Raccolta rifiuti, Cisl contro Cgil e Uil: «Anche loro nell’accordo per la Ecotrash»

Foschini della Fisascat replica alle dichiarazioni degli altri due rappresentanti di categoria per quanto riguarda il passaggio di quattro lavoratori tra le fila di una cooperativa sociale: «Stanno mistificando la realtà: rimangono le garanzie del Fise, come successo due anni fa con 70 lavoratori»

Foschini

Silvia Foschini (Fisascat Cisl)

«I quattro lavoratori della Ecotrash Company, che dall’1 febbraio sono stati trasferiti alla cooperativa Comill di Lugo, mantengono la piena retribuzione e tutte le garanzie contrattuali del contratto nazionale del settore servizi ambientali Fise». Lo afferma Silvia Foschini della Fisascat provinciale di Ravenna, la sigla della Cisl che tutela i lavoratori delle cooperative, nel commentare quanto esternato da Cgil e Uil nel corso di una conferenza stampa del 25 febbraio. I lavoratori in questione sono impiegati nella raccolta rifiuti a Lugo, nell’ambito del subappalto concesso da Hera a una cordata di imprese radunate sotto la capofila Ciclat di Ravenna.

Gli altri due sindacati affermano di non aver sottoscritto alcun accordo per quel trasferimento. Foschini fornisce una versione dei fatti diversa da quella dei colleghi: «Sorprende che qualcuno abbia dimenticato ciò che è accaduto appena un mese fa quando le federazioni di Cgil, Cisl, Uil hanno convocato l’assemblea dei dipendenti, hanno illustrato i termini dell’accordo e i lavoratori hanno votato all’unanimità dando delega alla firma dell’accordo sindacale». La sindacalista poi ricorda una circostanza precisa: «Il rappresentante della Cgil ha dichiarato nell’incontro con l’azienda e nel corso dell’assemblea il suo parere positivo sull’intesa definendola tutelante per i lavoratori, pur affermando immediatamente dopo che non avrebbe potuto firmarlo per motivi di organizzazione. La Uil-Fp, invece, ha provveduto a siglare l’accordo, ma leggiamo dalla stampa che passati pochi giorni un rappresentante della Uil ora lo disconosce».

FAMILA – HOME MRT2 14 – 20 11 19

La rappresentante Fisascat va indietro con la memoria fino al 27 aprile 2017: «Un accordo simile era stato firmato dalle stesse persone dei tre sindacati e riguardava ben 70 lavoratori circa. In quel caso, come ora con Ecotrash, i lavoratori che passano alle cooperative mantengono la piena retribuzione e tutte le garanzie contrattuali del contratto nazionale di settore Fise. Non accettiamo che ci sia una mistificazione della realtà dei fatti per non assumersi le proprie responsabilità davanti ai lavoratori ed all’opinione pubblica».

LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19
RAVEGAN HOME BILLB 11 – 24 11 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19