Bassa Romagna, le imprese: «L’Unione ha ancora molto da fare per il territorio»

Dopo le dimissioni di Ranalli le aziende intervengono chiedendo che venga data «piena attuazione al patto per lo sviluppo del territorio»

Davide RanalliPreoccupazioni per un possibile rallentamento nel percorso di crescita del territorio individuato nel Patto Strategico per lo sviluppo sottoscritto nell’aprile dello scorso anno. Il tavolo dell’imprenditoria della Bassa Romagna esprime le sue perplessità dopo le dimissioni di Davide Ranalli, sindaco di Lugo, dalla carica di presidente dell’Unione e si augura che «al più presto venga ricomposto a pieno il quadro istituzionale». Molto – dicono le imprese – «è ancora da fare per dare piena attuazione al Patto per lo sviluppo del territorio e delle sue aziende».

In particolare, «l’adeguamento degli strumenti urbanistici alle nuove disposizioni regionali, la semplificazione di procedimenti burocratico-amministrativi fra cui il regolamento di igiene, la sicurezza, la riqualificazione commerciale dei centri storici, il riutilizzo di aree artigianali dismesse a seguito di mappatura puntuale del territorio, la promozione di dialogo fra le aziende agroindustriali e produttori agricoli locali, il welfare, la formazione professionale, la promozione turistica e la governance dell’Unione sono solo alcuni dei temi indicati dal Patto per lo sviluppo sui quali è necessario l’impegno costante delle Istituzioni, alcuni solo in parte finora affrontati».

CIVICO 11 HOME MRT 05 – 19 12 19

In una fase caratterizzata da una congiuntura economica ancora difficile,, il Tavolo dell’imprenditoria ritiene quindi «sia necessario accelerare l’attuazione delle scelte e dei progetti contenuti nel Patto per lo sviluppo, promuovendo anche politiche attive di incentivazione all’innovazione e allo sviluppo, e che per fare questo occorra un assetto istituzionale coeso e determinato per la sua realizzazione».

In questi giorni il tavolo dell’imprenditoria della Bassa Romagna ha effettuato il cambio alla guida: il coordinamento passa dal settore della Cooperazione, rappresentato da Raffaele Gordini di Confcooperative, al settore Commercio, rappresentato dal responsabile sindacale di Confcommercio Ascom Lugo Luciano Facchini.

OASI BEACH – BILLB MID1 09 – 15 12 19
COFARI HOME LEAD MID2 25 11 – 15 12 19
ASER LEAD MID2 02 – 31 12 2019
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19